rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Politica Campogalliano / Viale Italia

Vertenza Coca cola, Baruffi (PD): "Il Governo si attivi immediatamente”

La prossima settimana il Governo dovrà dare una risposta in Commissione lavoro alla Camera, sulla nuova interrogazione, posta al ministro del Lavoro Poletti sotto forma di question time, da parte del deputato modenese Davide Baruffi

Dopo l’interrogazione al ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi, depositata nei giorni scorsi dal deputato modenese del Pd Matteo Richetti, nuova iniziativa del Gruppo parlamentare del Partito democratico sulla vertenza Coca Cola, che vede messo a rischio il lavoro di oltre 300 dipendenti in tutta Italia. 

È prevista già per la prossima settimana la risposta urgente del Governo in Commissione lavoro alla Camera sulla vicenda Coca cola. A presentare l'interrogazione urgente al ministro del Lavoro, sotto forma di question time, è il deputato modenese Davide Baruffi, a nome del gruppo Pd della Commissione stessa. Da un lato la vicenda delle due vertenze non può infatti considerarsi unicamente modenese: pur vedendo al centro la realtà di Campogalliano, con i suoi 57 lavoratori, sono quasi 250 i dipendenti della rete commerciale di Coca Cola, sparsi per tutto il Paese, che vedono messo a rischio il proprio posto di lavoro. Si tratta quindi di una vicenda nazionale a tutti gli effetti, che il Pd intende affrontare come tale, chiedendo al Governo di attivarsi immediatamente affinché nelle trattative in corso i lavoratori non siano abbandonati al proprio destino. A maggior ragione dopo il mancato accordo tra le parti di ieri notte, che prelude inevitabilmente ad un coinvolgimento diretto del Governo. In secondo luogo lo strumento scelto, quello del question time in Commissione, obbliga il Governo a rispondere immediatamente - e quindi a prendere posizione - già la prossima settimana, ai sensi del regolamento della Camera.

"L’interrogazione urgente promossa dal Gruppo Pd in Commissione Lavoro - spiega il deputato modenese del Pd Baruffi - serve a dare la giusta visibilità nazionale ad una vertenza che non può essere rubricata a piccola vicenda domestica: stiamo parlando di oltre 300 lavoratori  di una grande multinazionale che, anche nella crisi, ha continuato a macinare utili da capogiro. Questi lavoratori non possono essere abbandonati al loro destino: né quelli concentrati nella sede di Campogalliano, al cui fianco si è già posta anche l'Amministrazione comunale, né quelli sparsi sul resto della regione e del territorio nazionale.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza Coca cola, Baruffi (PD): "Il Governo si attivi immediatamente”

ModenaToday è in caricamento