rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Politica Via Giambattista Marino

Rave a Modena Nord, l'ipotesi dello sgombero divide la politica

Il Viminale avrebbe ordinato lo sgombero, mentre in Prefettura si organizza l'operazione. Il centrodestra saluta on entusiasmo l'ipotesi, il Pd critica

Secondo quanto si è appreso fin dalle prime ore della mattina, il ministro dell'Interno Matteo Piantedosi avrebbe dato mandato al prefetto di Modena e al Capo della Polizia di adottare, raccordandosi con l'Autorità giudiziaria, ogni iniziativa per interrompere l'evento e liberare al più presto l'area dove da ieri sera è in corso un rave party, nei pressi del casello autostradale di Modena Nord

Una ipotesi, che potrebbe quindi tradursi in un intervento concreto delle forze del'ordine nelle prossime ore. Fino ad ora, infatti, non sono stati presi particolari accorgimenti e l'area della festa viene presidiata con un minimo dispiegamento di forze.

Dentro al rave party di Modena Nord, tra sballo e migliaia di giovani accampati

Il  Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica è riunito dalle 9.30 di questa mattina in modalità permanente e sta analizzando la situazione. Un'azione di forza si presenta sicuramente co,plessa, in virtù dell'elevato numero dei partecipanti all'evento e presenta rischi importanti. Le prossime ore saranno decisive per comprendere la linea scelta dalle autorità.

Intanto la politica si divide sulle presunte direttive del neo-ministro Piantedosi. Il centrodestra plaude all'ipotesi del "pugno duro", come sottolineato sui social da Matteo Salvini: "Basta rave party illegali, delinquenti che spadroneggiano, istituzioni umiliate: ora si cambia! Complimenti al ministro Piantedosi, avanti così". 

VIDEO | Rave party in un capannone dismesso a Modena Nord

"Bene l' iniziativa del ministro Piantedosi per riaffermare la legalità a fronte del rave party a Modena, che sta creando notevole disagio alla comunità locale - dichiara da par suo la deputata di Fratelli d'Italia Ylenja Lucaselli - Dalle anticipazioni, peraltro, risulta che il tema di prevenire eventi simili sarà affrontato anche in Consiglio dei Ministri. Finalmente si cambia marcia rispetto ad un fenomeno che, generalmente, rappresenta terreno di coltura anche per la diffusione di stupefacenti. Non si può continuare a far si che molti territori del nostro Paese siano facile approdo, anche dall'Estero, di uno sballo illegale e incontrollato". 

Preoccupazione invece tra le fila del centrosinistra: "L'ordine del Ministro Piantedosi di sgomberare il rave party illegale in corso a Modena ci sorprende e ci preoccupa. Sorpresa perchè garantire la sicurezza e rispettare la legalità è un compito delle forze dell'ordine che molto probabilmente davanti ad oltre 3000 giovani hanno optato per un'attività dissuasiva e non un'azione di forza, ci preoccupa visto il precedente di come è stato gestito l'ordine pubblico nei confronti degli studenti di Tor Vergata pochi giorni fa. Siamo fiduciosi che il COSP riunito stamattina dalla sig.ra Prefetto di Modena decida di operare per ripristinare le regole e la legalità, nel dialogo, nel rispetto dei diritti delle persone. Ci vuole responsabilità senza dare fuoco alle polveri salviniane o accendere ulteriori micce con risultato finale di ricorrere a manganelli, maniere forti inutili e dannose", dichiarano la senatrice del Pd Vincenza Rando e il collega Stefano Vaccari.

Rave Party a Modena Nord - 30/10/2022

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rave a Modena Nord, l'ipotesi dello sgombero divide la politica

ModenaToday è in caricamento