Politica

Cecile Kyenge sul vandalismo: “Rapporti coi vicini eccellenti, ho sporto denuncia"

L’europarlamentare modenese del Pd commenta lo svulippo sull'imbrattamento della sua abitazione di Gaggio, compiuto da un vicino. "A memoria mia e di tutta la nostra famiglia, non abbiamo ricordo di liti con i nostri vicini e non abbiamo il sospetto che qualcuno, nel nostro quartiere, possa avercela con noi"

All'indomani della notizia riportate dal nostro quotidiano circa l'origine dell'atto vandalico che ha colpito l'abitazione di famiglia dell'eurodeputata Cecile Kyenge, è la stessa esponente del Pd ad intervenire per esprimere la propria posizione su quanto accaduto. "Sono a confermare, per quanto riguarda la mia famiglia, il buon rapporto che intratteniamo con i nostri vicini, molti dei quali vivono insieme a noi dalla nascita di questa zona residenziale di Gaggio, intrattenendo fin dal primo giorno rapporti eccellenti con noi. A memoria mia e di tutta la nostra famiglia, non abbiamo ricordo di liti con i nostri vicini e non abbiamo il sospetto che qualcuno, nel nostro quartiere, possa avercela con noi in generale, ed in particolare a proposito del nostro cane Zibi, tanto da raccogliere presunti escrementi di quest’ultimo in giro e rilanciarceli sui muri e sui cancelli".

L'ex Ministro esclude dunque che sia stato effettivamente un vicino di casa a compiere questo gesto di ripicca dettato dall'esasperazione per il comportamento del cane (e dei padroni), rifiutandosi di accettare quanto riportato sul nostro sito e sulla stampa quotidiana questa mattina. La Kyenge continua dunque a sostenere la tesi di un atto dettato da ragioni politiche o ideologiche: "Mi pare - aggiunge - un tentativo di attribuire al nostro cane le responsabilità di un gesto d’odio compiuto proprio contro di me e la mia famiglia. Queste nuove interpretazioni emerse oggi mi addolorano ulteriormente, essendoci sempre comportati correttamente con i nostri vicini".

"Come già detto, ho sporto regolare denuncia presso le autorità competenti, e intendo lasciare a loro la decisione di intraprendere accertamenti ed indagini affinché le responsabilità siano stabilite sulla questione - prosegue l'eurodeputata democratica - Nel frattempo, nonostante il tentativo di demoralizzazione che ne è conseguito, raccolgo le forze per portare avanti il mio lavoro, certa che l’inclusione e la successiva coesione sociale siano valori fondamentali per la vita di tutti noi cittadini italiani. Abbasso l’odio!"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cecile Kyenge sul vandalismo: “Rapporti coi vicini eccellenti, ho sporto denuncia"

ModenaToday è in caricamento