"Basta Gigetto", anche la Lega sostiene la conversione in metrotranvia

Alberto Bosi (Lega Modena): "La linea ferroviaria Modena-Sassuolo è ormai inutilizzata, costosa, poco ecologica e d’intralcio agli automobilisti"

“Sono anni che il Gigetto divide l’opinione pubblica: rilanciarlo o smantellarlo? È ora di porre fine al dibattito adottando quanto prima una soluzione che faccia da compromesso e riesca a conciliare il più possibile le parti. Così com’è ad oggi la linea Modena-Sassuolo è inutile e costosa, sarebbe meglio “rottamarla” e trasformarla in metrotranvia”. 

La pensa così Alberto Bosi capogruppo consiliare di Lega Modena in merito al collegamento ferroviario provinciale. “Quanti sono coloro che usufruiscono di questo servizio di trasporto regolarmente? Pochi, pochissimi; e gran parte degli utenti se ne serve in modo occasionale, soltanto saltuariamente. Ha senso dunque mantenere così com’è questo collegamento ferroviario con tutti i costi di manutenzione e le ripercussioni a livello ambientale che ne conseguono? Per non parlare delle lamentele di tutti quegli automobilisti che continuamente negli orari di punta si ritrovano incolonnati ai passaggi a livello per minuti interminabili, e di tutti i cittadini che - abitando nei pressi della ferrovia - già dall’alba subiscono i fischi laceranti del treno”.

Partendo dal presupposto evidente che “così il Gigetto non va”, i consiglieri della Lega affermano che sarebbe meglio sostituirlo con un mezzo meno dispendioso e più funzionale, oltre che ecologico, “con buona pace dei nostalgici, più affezionati al Gigetto come simbolo modenese che come vera utilità” ha aggiunto Bosi.

La soluzione proposta dalla Lega è già nota e circola da diverso tempo sui tavoli dei tecnici adetti alla mobilità locale: si tratta della metrotranvia. Nei giorni scorsi, peraltro, il gruppo della sinistra civica di Modena Volta Pagina ha rilanciato l'idea e avviato una raccolta firme per chiederne la realizzazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La nuova linea ibrida manterrebbe indicativamente la stessa capienza e velocità, ma sarebbe elettrificata andando così ad eliminare le problematiche ambientali e acustiche, e a risolvere - almeno in parte - il nodo dei passaggi a livello: con l’utilizzo di sistemi semaforici - che andrebbero a sostituire quelli di chiusura e riapertura delle sbarre - si ridurrebbe il tempo di attesa degli automobilisti” ha spiegato Bosi a nome del gruppo Lega. “Ecco perché ci sembra la soluzione migliore da adottare il prima possibile”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Modena usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piatto dell'anno 2021, Massimo Bottura sperimenta e vince ancora

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Nuovo Dpcm a breve: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Coronavirus, 1.413 contagi in regione. A Modena i numeri raddoppiano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento