rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Politica

"Tre consigli comunali consecutivi con circa 100 oggetti all'ordine del giorno"

La denuncia della Lega Nord di Castelfranco Emilia: "Si cerca in tutti i modi di rispondere alle inadempienze della giunta Reggianini"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Il Funzionamento del Consiglio Comunale di Castelfranco Emilia è disciplinato da apposito Regolamento che, tra l'altro, dispone che le proposte di delibera, mozioni ed interrogazioni devono essere svolte non oltre 30 giorni dalla data di presentazione. Il Sindaco tuttavia può dichiarare di differire la risposta, indicandone le motivazioni.

E' triste dover constatare e rendere pubblico come il Presidente del Consiglio Avvocato Rosario BOCCIA, cui compete organizzare i lavori dell'Organo Istituzionale per eccellenza, durante tutto il mandato elettorale abbia sistematicamente disatteso l'applicazione del citato Regolamento. Per cercare di sanare tale sua condotta "omissiva", è stato "costretto" a convocare tre Consigli Comunali consecutivi nei giorni 7, 8 e 9 Aprile. E questo per trattare anche una cinquantina di Nostre MOZIONI ed INTERROGAZIONI diverse risalenti anche a 4 anni fa!. Questo conferma e non solleva, la giunta Reggianini dalla incapacità di rispondere a temi importanti, ma anche delicati della Sua pessima Amministrazione! Per questi "signori" le opposizioni sono un problema "obbligato"….ne farebbero volentieri a meno!!! Forse ancora sognano di portarci nella vecchia e amata Siberia???

Detto suo "modus operandi", peraltro, era stato anche segnalato alla Prefettura di Modena ma, a quanto pare, neanche l'intervento a suo tempo svolto dal Prefetto lo ha indotto ad adeguarsi alle norme.

E che dire dell'omesso avvio del procedimento di decadenza per il Consigliere Gabbiadini??? Nonostante per oltre due anni non sia quasi mai stato presente alle sedute del Consiglio Comunale e nonostante il richiamato Regolamento preveda la decadenza nel caso di reiterate assenze ingiustificate, lo stesso Presidente Boccia, non solo non ha verbalizzato alcuna giustificazione per le dette assenze, ma, addirittura, non ha ritenuto di avviare alcun procedimento nei confronti del Consigliere. Sarebbe bello per noi conoscere le motivazioni di tale condotta "irregolare" ed in spregio delle più semplici ed elementari norme di democrazia e, soprattutto, sarebbe doveroso per lo stesso Presidente Boccia un pubblico chiarimento soprattutto perché il ruolo svolto nel corrente mandato doveva essere quello di "garante"……………. di tutti e non solo della maggioranza PD?

E meno male che sono loro i democratici!!!! Solo a parole, visto che nei fatti hanno ostacolato in ogni modo il lavoro e le iniziative del nostro Gruppo che, se trattate nei termini regolamentari e senza pregiudizi, sicuramente avrebbero potuto consentire un miglior governo dell'Ente. Una cosa è certa! Il trattare oggetti di tale importanza, dovendone limitare i tempi in modo strettissimo, MORTIFICA il nostro lavoro di centinaia di ore dedicate a costruire documentazione di supporto e la realizzazione dei documenti stessi! Ore spese di volontariato puro…e non quelle che spesso ci rinfacciano per rispondere alle nostre interrogazioni! Quelle non le pagano loro ma i Cittadini……

Per fortuna il mandato è giunto a termine ed i cittadini possono valutare e soprattutto potranno scegliere alle prossime elezioni!!!

Castél - Castelfranco Emilia (Mòdna-Modena), 08 Aprile 2014

Giorgio Barbieri

Capogruppo Lega Nord PADANIA

Cristina Girotti Zirotti

Coordinatrice Gruppo Lega Nord PADANIA

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tre consigli comunali consecutivi con circa 100 oggetti all'ordine del giorno"

ModenaToday è in caricamento