rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Politica

Sondaggio sulla sicurezza non reso pubblico dalla Giunta, la Lega attacca

Il partito chiede di rendere noti i risultati delle ricerche condotte negli anni passati

"In seguito alla rinvenuta e mancata pubblicazione del sondaggio commissionato dall’amministrazione comunale sul tema sempre più scottante dell’ordine pubblico, intendiamo esprimere il nostro severo disappunto sia per il metodo che per l’implicita volontà con cui i dati relativi alla ricerca non sono stati resi fino ad ora disponibili all’intera cittadinanza". E' quanto afferma la Lega di Modena, puntando il dito contro l'Amministrazion per la mancata pubblicizzazione dell'esito dei sondaggi condotti negli anni passati in particolare sul tema della sicurezza in città.  

“Un fatto, già di per sé, estremamente grave - dichiara  il responsabile della sicurezza Mario Mirabelli – ma che risulta ancor più grave in virtù di quanto si sarebbe potuto fare sin dall’ormai lontano 2021, visto soprattutto l’attuale stato di degrado in cui versa il capoluogo, continuamente attraversato da crescenti atti di violenza, divenuti peraltro oggetto di molte statistiche apparse sui diversi organi di informazione locali e nazionali. Situazione, questa, per tanti aspetti intollerabile specie in presenza di una giunta incapace di gestire il territorio con la necessaria forza decisionale.” 

“Per quanto da fin troppo tempo si faccia, infatti, leva su un ideologico buonismo – aggiunge la segretaria cittadina Caterina Bedostri -  poche sono ormai le motivazioni in grado di attenuare il malcontento generalizzato, né di più paiono a tutt’oggi gli interventi messi in campo nelle aree urbane maggiormente problematiche in cui, come dimostrano le analisi effettuate, prevale in chiunque un sentimento di profonda incertezza. Per mesi e mesi Lega Modena ha cercato di sensibilizzare l’amministrazione con presidi e proposte concrete, ma ogni azione da noi compiuta è ogni volta caduta puntualmente nel vuoto.” 

“E proprio per tale ragione – afferma il capogruppo Giovanni Bertoldi – avvieremo in sede istituzionale una seria interrogazione sui risvolti di questa strana vicenda che non può non mettere in luce la fine del rapporto fiduciario tra l’amministrazione e la nostra città, considerando anche la presentazione di un nuovo sondaggio, i cui risultati, dati i precedenti, saranno probabilmente pubblicizzati in base al gradimento o meno da parte dell’amministrazione.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondaggio sulla sicurezza non reso pubblico dalla Giunta, la Lega attacca

ModenaToday è in caricamento