rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Politica Vignola

Elezioni Vignola, la Lega ricorre al Consiglio di Stato

Lo ha reso noto la stessa Emilia Muratori, sindaco eletto per 17 voti di scarto sul rivale Angelo Pasini

La Lega ha presentato Ricorso al Consiglio di Stato in merito al risultato delle elezioni amministrative dello scorso anno. E' la candidata Lucilla Semeraro, da un punto di vista formale, colei che è ricorsa al massimo organismo nazionale per chiedere l'annullamento della sentenza del Tar dell'Emilia-Romagna, che nel gennaio scorso ha certificato la vittoria di Emilia Muratori, candidata del centrosnistra che superò Angelo Pasini per soli 17 voti..

Molto critico il commento del sindaco: "Adire il gradino superiore della giustizia amministrativa è certamente un diritto previsto dalla legge, ma perseverare nel negare un risultato elettorale che ha già passato il vaglio della Corte d’appello e del Tar ha francamente il sapore del puntiglio. I rappresentanti della Lega sembrano ignari del difficile momento che l’intera nostra comunità sta vivendo, con una pandemia che morde non solo dal punto di vista sanitario, ma anche sociale ed occupazionale. Sembrano, se posso esprimere una considerazione, solo concentrati su se stessi e sullo scorno della sconfitta", dichiara Emilia Muratori

"Ricordo che tutti i Gruppi di minoranza hanno presentato una interpellanza sul tema del diritto di voto negato ai cittadini all'epoca in isolamento Covid. Non c’è stato neppure il tempo materiale di discuterne in Consiglio comunale. Prendo atto, quindi, del nuovo ricorso e discuterò con i rappresentanti della coalizione di forze politiche che mi sostiene come continuare a tutelare al meglio i risultati del voto a beneficio della comunità vignolese che si è democraticamente espressa", chiosa Muratori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Vignola, la Lega ricorre al Consiglio di Stato

ModenaToday è in caricamento