Politica

Legambiente in pressing sul nuovo Governo: "Fermare la bretella Campogalliano-Sassuolo"

Forte dell'insediamento del nuovo sottosegretario modenese Dell'orco (M5S), l'associazione chiede di stralciare l'opera e ripensare i collegamenti per il distretto ceramico

“La nomina del nuovo sottosegretario alle infrastrutture – afferma Legambiente - apre un nuovo scenario concreto per fermare uno degli scandali progettuali della regione, la Bretella autostradale Campogalliano Sassuolo, pensata per collegare Sassuolo con l’Autobrennero”. E' Legambiente Emilia-Romagna a sottolineare il cambio di scenario relativo al nuovo Governo e soprattutto alla nomina del pentastellato Michele Dell'Orco, le cui posizioni contrarie all'opera infrastrutturale sono ben note.

“Siamo coscienti dell’importanza di favorire lo scambio di merci del distretto ceramico con l’Europa – continua Legambiente – ma la risposta a questa necessità è l’efficientamento della logistica, completando i raccordi tra i poli logistici già presenti ed allo stesso tempo lavorando sull'intermodalità e sulle politiche franco destinazione, oggi poco attuate dagli operatori di Sassuolo. In quest’ottica il solo 1° stralcio della Bretella avrebbe ragione d'essere”.

L'associazione sottolinea che tanto a livello nazionale, quanto a livello locale le posizioni politiche sono oggi profondamente mutate. Lo stesso Assessore alla mobilità sostenibile della città di Modena ha sempre osteggiato il collegamento autostradale con Sassuolo. "Chiediamo dunque che i vari livelli amministrativi riaprano il tavolo del progetto – sottolinea Lorenzo Frattini, presidente di Legambiente Emilia Romagna - Abbiamo già chiesto alla Regione di arrivare ad un Piano dei Trasporti rinnovato nell’impostazione, ed incentrato sulla sostenibilità e decarbonizzazione dei trasporti. La Bretella Campogalliano - Sassuolo non ha niente a che vedere con lo sviluppo, ne economico ne sociale del nostro territorio. Il solo risultato è continuare a perorare gli interessi del cemento, a scapito di ambiente e vero sviluppo economico e sociale".

L'associazione infine ricorda a tutte le forze politiche come in Regione ci sia già un'opera inutile che nessuno a voluto fermare e che oggi è una ferita aperta. La TI-BRE nel parmense è un segno evidente ai cittadini dell'assurdità delle scelte infrastrutturali che ereditiamo dal passato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legambiente in pressing sul nuovo Governo: "Fermare la bretella Campogalliano-Sassuolo"

ModenaToday è in caricamento