rotate-mobile
Politica

Conti pubblici, la provocazione di Leoni (Pdl): "Dimezziamo le province"

Il consigliere regionale berlusconiano: "Emilia Romagna, passiamo da nove a quattro province in tutta la regione: fondamentale ridisegnare e snellire macchina amministrativa"

"Accorpiamo Parma e Piacenza, Modena e Reggio Emilia, Bologna e Ferrara e facciamo la provincia unica della Romagna, che raggrupperebbe Forlì, Ravenna e Rimini". Con queste parole Andrea Leoni 'mette in pentola' una proposta che, se venisse attuata, avrebbe del clamoroso. "Dalle attuali 9 province si potrebbe scendere a 4" spiega il consigliere regionale Pdl. 

PRIMA LO STATO - Questa proposta nasce dal momento di crisi che si sta vivendo: "I conti pubblici richiedono uno sforzo. Gli Italiani stanno facendo sacrifici. Sono sempre dell’idea che prima di mettere le mani nelle tasche dei cittadini lo Stato pachiderma debba dimagrire per primo".

SNELLIMENTO - "La strada per abolire le province non è possibile se non dopo un complesso iter di rango costituzionale, ma è però possibile dimezzarle e contestualmente anche gli organismi dello Stato, come ad esempio le Prefetture, dovrebbero passare dalle attuali 9 a 4". Per Leoni questa manovre potrebbe portare velocità ed efficienza: "Troppi Enti con le loro strutture sono oggi un limite alla crescita del Paese. È fondamentale ridisegnare e snellire immediatamente la struttura della macchina amministrativa, ottenendo una significativa riduzione dei costi sia della politica che della burocrazia il tutto a beneficio delle tasche dei cittadini". 

QUALCHE PROTESTA CI SARà - Mettere in pratica tutto questo può voler molto sia a livello economico che di efficienza dei servizi, ma può voler dire anche cambiare 'storicamente' una regione. Saranno pure racconti da bar, ma chi va a dire ad un modenese doc che dovrà far parte insieme agli "odiati" reggiani della stassa provincia ? Speriamo che prevalga il buon senso qualora dovessere esserci ufficialità.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conti pubblici, la provocazione di Leoni (Pdl): "Dimezziamo le province"

ModenaToday è in caricamento