rotate-mobile
Politica

“Per me Modena”, i 32 candidati a sostegno di Adriana Querzè

Un'età media di 44 anni per i candidati della lista a sostegno dell'assessore all'Istruzione: tanti insegnanti, esponenti dell'associazionismo e attivi negli ambienti culturali. Parità di genere e prima esperienza politica quasi per tutti

C’è molta società civile nella lista “Per me Modena” collegata alla candidatura a Sindaco di Adriana Querzè. Tanta gente legata al mondo del volontariato e dell’associazionismo ed alla prima esperienza politica, quale una impegnativa campagna elettorale. Rigorosamente rispettosa dell’equilibrio di genere, 15 donne e 15 uomini, riflette nella sua composizione un’attenzione tutta particolare nella valorizzazione di esperienze le più disparate, originali, ma anche positive, di successo. Sono rappresentate svariate categorie, dal docente universitario all’operaio, dalla operatrice culturale al commerciante, dalla studentessa al pensionato. L’età media è di 44 anni e si collocano in un range che va dai 22 ai 64 anni. 

A quidare la compagine “arancione” dell'assessore all'Istruzione c'è Domenico Campana, detto Memi, 63 anni, noto professore economia politica e diritto nelle scuole secondarie di secondo grado e punto di riferimento culturale per la sinistra cittadina. A seguire Francesca Vecchi (45 anni) costumista di fama nazionale per il cinema, televisione, teatro e moda, Alessando Guazzaloca (47 anni) insegnante di educazione fisica, preparatore atletico e allenatore di pallavolo, Joan Blom (52 anni) ricercatrice in Neuroscienze presso l'Università di Modena con un lungo e prestigioso curriculum accademico alle spalle, Gianfranco Tigano (42 anni) matematico, docente e grafico pubblicitario, tra i soci fondatori di  Arcigay Modena, Laura Pugnaghi (28 anni) volontaria e laureata in scienze antropologiche all'Università di Bologna e specializzata in Lavoro, cittadinanza sociale e interculturalità a Ca' Foscari.

Seguono Nadia Artioli (64 anni) curatore fallimentare presso il Tribuanle, dottore commercialista già coinvolta nel risanamento di Parmalat SpA, Giuseppe Baraldi (30 anni) attivista e consigliere nazionale Arcigay, Beatrice Marongiu (54 anni) insegnante di scuola primaria, ex atleta e allenatrice di judo, Giovanni Finali (62 anni) oggi pensionato, fondatore della rete dei Net Garage ed educatore nei servizi territoriali del Comune, Nicoletta Giberti (38 anni) atttice e regista teatrale ed ideatrice e direttrice artistica del Festival della Fiaba, Gianluigi Lanza (48 anni) giornalista e addetto stampa, Nildo Benuzzi (47 anni) export & marketing manager e membro dell'Associazione Coabitat di Modena, Sonia Cavicchioli (48 anni) professore associato di Storia dell’arte moderna presso l’Università di Bologna, Gionata Merighi (40 anni) imprenditore agricolo, Raffaella Ansaloni (42 anni) imprenditrice editoriale e grafica pubblicitaria

Tomas Fiorini (37 anni) laureato in Conservazione dei beni culturali all'Università di Parma, curatore museale e docente universitario, Gabriella Morandi (51 anni) dipendente INAIL, Lorena Marassi (46 anni) insegnante di elettronica nelle scuole secondarie di secondo grado e attivista sindacale, Marco Chincarini (32 anni), consigliere uscente della Circoscrizione 2, ingegnere, tecnico esperto in gestione dell'energia e vigile del fuoco discontinuo, Francesca Nora (35 anni) laureata in Sociologia ed esperta di formazione, animazione e gestione di gruppi di giovani attraverso progetti di promozione sociale, Ali Abdelmalek (45 anni) operaio metalmeccanico di origine algerina, Cristina Contri (47 anni) maestra elementare e funzionaria Cgil Scuola e membro del Movimento di Cooperazione Educativa.

E ancora: Rocco Gallicchio (55 anni) operaio metalmeccanico e delgato sindacale, Fabrizio Fontanesi (46 anni) imprenditore nel settore dell'abbigliamento, Veronica Varricchio (24 anni) bancaria, ha la particolarità di essere sorda, membro del Comitato Giovani Sordi dell’Emilia Romagna e operatrice LudoLis, Alberto Monti (48 anni) archeologo libero professionista, e insegnante di storia part-time, Paola Bernardi (58 anni) educatrice professionale, Carlo Fischetti (51 anni)  funzionario in un Ente pubblico non economico, Elena Mari (22 anni) studentessa di Medicina e Chirurgia all'Università e volontaria.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Per me Modena”, i 32 candidati a sostegno di Adriana Querzè

ModenaToday è in caricamento