Regionali, ecco la lista degli otto candidati PD. C'è anche l'ex M5S Rebecchi

La Direzione provinciale Pd si è riunita nella mattinata di sabato 23 novembre e ha varato l alista dei nomi. Ci sono i quattro consiglieri uscenti, l'ex pentastellato e il ritorno di Francesca Maletti

Come programmato, dopo la tornata di incontri nei Circoli, la Direzione provinciale del Pd modenese si è tornata a riunire, nella mattinata di sabato 23 novembre, per votare il contributo modenese al programma regionale della coalizione che sostiene il candidato alla presidenza della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e per decidere la lista dei candidati modenesi alla prossima Assemblea legislativa regionale. I candidati sono Giuseppe Boschini, Giulia Bosi, Palma Costi, Enrico Campedelli, Francesca Maletti, Piergiorgio Rebecchi, Luca Sabattini e Luciana Serri.

“Le nostre proposte – ha spiegato il segretario provinciale Pd Davide Fava – sono il frutto di un percorso ampio: il contributo al programma nasce dalla elaborazione di quanto discusso negli incontri nei Circoli, nei Forum in vista delle Amministrative e nei gruppi di lavoro delle Feste. Vogliamo portare una visione modenese al programma per la Regione, un programma di lungo periodo, di costruzione di quella che sarà la Regione per i nostri figli”.

Accanto alle proposte programmatiche, sono stati portati al vaglio della Direzione otto nomi che costituiscono la lista dei candidati modenesi alle elezioni del 26 gennaio. “Innanzitutto in lista ci sono l’assessora uscente Palma Costi e i consiglieri regionali uscenti Giuseppe Boschini, Enrico Campedelli, Luca Sabattini e Luciana Serri – ha continuato Fava – Il loro impegno è stato giudicato più che positivamente nei Circoli. Sono stati determinanti nella realizzazione del programma di questa Legislatura su temi dirimenti come il lavoro, l’ambiente, il welfare e la sicurezza della nostra comunità”. La lista degli uscenti è stata inoltre integrata da altre tre figure dal profilo ben definito. “Candidiamo un’amministratrice di esperienza come Francesca Maletti, risorsa importante del partito della città, attiva nel mondo del volontariato – ha aggiunto Fava – Con questi nomi rappresentiamo i territori e le istanze del partito. Il Partito, inoltre, decide di aprirsi alla società civile e propone due nomi che vengono dal mondo civico e da percorsi politici differenti: Giulia Bosi, giovane assessora al Comune di Formigine, attiva nel mondo del volontariato, e Piergiorgio Rebecchi, stimato professionista. Figure che hanno comunque deciso di condividere i valori del Pd e di contribuire alla costruzione di una nuova proposta politica, mettendoci energia e competenze e spendendosi in prima persona. Insomma – ha concluso Davide Fava – Il Pd di Modena ha deciso di praticare anche nella scelta dei candidati quell’indirizzo di apertura alla società civile che non possiamo non raccogliere dai tanti segnali che ci giungono non solo dai nostri territori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Patente a punti. Come fare controllo e verifica del saldo

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Meteo | Nevicate fino a quote basse, in arrivo la nuova perturbazione

  • Trova un portafogli al Novi Sad e lo restituisce, ricompensata con una cesta natalizia

  • Svaligiato un agriturismo a Nonantola, le attrezzatture ritrovate in vendita in un negozio di Castelnuovo

  • Furto in casa a Vignola, setacciati i "compro oro" e denunciata una ragazza

Torna su
ModenaToday è in caricamento