rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Politica San Faustino

Lugli (Prc): "Centro fitness Virgin, un altro mostro urbanistico"

"La scelta di permettere l’insediamento della piscina Virgin a pochi metri da quella dei vigili del fuoco, gestita dall’associazione Amici del nuoto non risponde ad alcun razionale principio di pianificazione della città"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

A Modena, ancora una volta, la speculazione immobiliare vince sull’interesse collettivo e l’utilità sociale. È questa la riflessione che avanziamo rispetto alla indisponibilità dell’Amministrazione comunale a modificare la convenzione urbanistica che permette la realizzazione del centro fitness Virgin, con annessa piscina, nell’ex area parcheggi del direzionale Manfredini.

La scelta di permettere l’insediamento della piscina Virgin a pochi metri da quella dei vigili del fuoco, gestita dall’associazione Amici del nuoto, è un mostro urbanistico che non risponde ad alcun razionale principio di pianificazione della città. Come se a Modena non ci fossero altre zone della città, magari privi di servizi sportivi, in cui collocare impianti natatori.

Le conseguenze negative di questa scelta sono evidenti e, immaginiamo, non sfuggano all’Amministrazione: collocare due centri fitness con piscina uno accanto all’altro significa stravolgere la viabilità e la vivibilità di un intero quartiere dalle caratteristiche residenziali, affiancare una moderna piscina promossa da un privato, accanto ad una piscina gestita da un’associazione che da 15 anni opera senza fini di lucro, significa rompere il punto di equilibrio fin qui raggiunto, che permette la sopravvivenza delle importanti attività sociali a favore di anziani e disabili che l’associazione promuove.

L’Amministrazione comunale ha dichiarato di non poter intervenire, pena il ledere i diritti dei privati. Noi crediamo invece che dietro questo finto immobilismo si nasconda la volontà di sostenere l’ennesima edificazione, utile solo a chi la fa e senza alcuna positiva ricaduta sociale. Nei prossimi giorni incontreremo l’associazione Amici del nuoto per approfondimenti condividere ulteriori azioni di sensibilizzazione nei confronti dell’Amministrazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lugli (Prc): "Centro fitness Virgin, un altro mostro urbanistico"

ModenaToday è in caricamento