Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Luigia Santorno passa alla Lega: "Scelta ragionata, non opportunismo"

Esultano i commissari modenesi del Carroccio: "Ora le istanze dei cittadini entrano in consiglio comunale"

“Con l’ingresso nella Lega del consigliere comunale Luigia Santoro siamo riusciti a penetrare il consiglio comunale ad un anno dalle elezioni. Si tratta indubbiamente di un vantaggio importante che ci permette di portare le istanze del territorio nel civico consesso con tutto quello che questo comporta in termini di proposte e concretezza". Stefano Bargi, commissario provinciale Lega Nord e Luca Bagnoli, commissario della sezione di Modena, hanno presentato ufficialmente qusta mattina ll'arrivo di Luigia Santoro tra le fila del Carroccio.

“Questo avvicinamento avvenuto nel tempo da parte di un esponente di un altro partito di centrodestra è anche conseguenza del fatto che l’elettorato di centrodestra si è trovato orfano di valori importanti e in questo caso specifico parliamo dell’elettorato cattolico. Con la Santoro in consiglio potremo affrontare temi emersi solo di recente in ambito Lega, ma che hanno avuto un impatto importante che sono la famiglia e la natalità. Temi già cari alla consigliera che oggi trovano un nuovo orizzonte politico”, conclude Bargi.

Dopo aver quindi lasciato le fila di Idea popolo e Libertà, la consigliera spiega così la propria decision: “La mia scelta è una scelta pensata e ragionata non fatta in vista delle elezioni o per opportunismo. Già dallo scorso dicembre c’erano state per me divergenze di vedute con il partito di Idea a causa delle strane alleanze fatte”, prosegue la consigliera. “A gennaio ho conosciuto il ministro Fontana, del quale ho presentato il libro ‘Culle vuote’, e ho ritrovato esattamente i temi che da sempre sono stati al centro delle mie battaglie. Inoltre credo che la Lega abbia la forza e le carte in regola per farsi valere, finalmente, anche su altri importanti questioni come la sicurezza, l’immigrazione e il rispetto per l’Italia da parte dell’Europa che fino ad oggi è mancato".

“Avere un rappresentante in consiglio significa rendere più forti e più concrete le nostre battaglie. Da questo momento le questioni che fin’ora abbiamo affrontato solo come proteste con banchetti, manifestazioni e articoli di stampa possono diventare concreti atti di protesta e proposta in sede consiliare”, commenta Luca Bagnoli. “Un passaggio importantissimo per la Lega che mira, l’anno prossimo alla campagna elettorale più importante: quella sui territori”. Insieme ai temi della famiglia “che le sono più cari Luigia porterà anche le istanze più sentire dai cittadini, in primis sicurezza e degrado contro cui abbiamo già messo in atto azioni mirate che continueremo nelle prossime settimane”, conclude il commissario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luigia Santorno passa alla Lega: "Scelta ragionata, non opportunismo"

ModenaToday è in caricamento