rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Politica

M5S Modena: “Muzzarelli confuso, noi siamo con i cittadini”

I grillini vanno all'attacco del candidato democtarico: “Al ballottaggio con le idee chiare: Muzzarelli confuso, Il Movimento 5 Stelle non fa schieramenti”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

“Siamo in campagna elettorale, e noi siamo per il voto consapevole. Bisogna conoscere bene i candidati, chi sono, cosa hanno fatto, cosa faranno prima di poter esprimere un voto a loro favore”, scrive il M5S di Modena in una nota, mentre si accedono le polemiche e gli scontri diretti in vista del ballottaggio del prossimo 8 giugno.

“Il Movimento 5 stelle è un movimento inclusivo, aperto alla partecipazione di tutti i cittadini, garante delle idee già espresse nel nostro programma partecipato. Siamo per questo oggetto di facili strumentalizzazioni da parte di chi invece - Muzzarelli - ha bisogno di costruire alleanze per ottenere consenso dalla città e convincere chi ha già dimostrato di non credere in lui. Come si può pensare di proporsi come il cambiamento dopo vent’anni di attività politica?”.

I grillini affondano il colpo: “Dove finiscono la coerenza e la credibilità? A guardare la sua storia personale politica e le dichiarazioni rilasciate in questi anni, tra piani cave, inceneritori, gas e autostrada cispadana, non si trova corrispondenza con gli slogan sbandierati: i fatti contano, il resto è aria e vento, promesse da campagna elettorale. Si strumentalizzano post di singoli cittadini delusi e ci si preoccupa di dolci e menù in altri comuni, senza peraltro conoscere la reale situazione: Muzzarelli tenta disperatamente di convincere gli elettori di convergenze del suo programma, mentre ancora mancano risposte puntuali su tematiche fondamentali per la città. Ammetta di non essere riuscito nemmeno a rappresentare i sentimenti dei suoi alleati. Prima cerca consensi dall’elettorato deluso, migrante e il giorno dopo nega di conoscere chi possa aver votato diversamente, scegliendo ad esempio la Querzè. L’aver tenuto il piede in due scarpe - Regione e Comune - l’ha fatto inevitabilmente inciampare”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

M5S Modena: “Muzzarelli confuso, noi siamo con i cittadini”

ModenaToday è in caricamento