menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ballottaggio a Carpi, il M5S: "I nostri elettori faranno quello che ritengono giusto"

L'ormai ex candidata sindaco Monica Medici conferma i contatti con le due coalizioni, ma non fornisce alcuna indicazione di voto: "E' stato il buio totale"

"Le mie ultime 48 ore come candidata sindaco del M5S di Carpi, sono state ancor più frenetiche ed intense della campagna elettorale; abbiamo dialogato con tutte le forze politiche che ci hanno chiesto un confronto e tutti si sono presentati alla nostra porta o meglio al mio ufficio, abbiamo ascoltato e sperato di trovare uno spiraglio di luce per il bene della nostra città, abbiamo abbandonato ogni pregiudizio e dimenticato ogni offesa ricevuta e querele penali  in corso, ma è stato il buio più totale". Non fa alcuno sconto Monica Medici, uscita sconfitta dal primo turno delle elezioni amministrative di Carpi, che vedranno al ballottaggio la sfida tra l'uscente Alberto Bellelli e la rappresentante del centrodestra Federica Boccaletti.

Elezioni Carpi, i risultati del primo turno

"Siamo rammaricati dell’esito delle votazioni, non abbiamo perso solo noi, è Carpi che ha perso l’opportunità di vedere una rinascita ed un reale cambiamento. In questi anni abbiamo combattuto dentro il consiglio comunale contro un Pd ottuso e supponente, indisponibile ad ascoltare qualsiasi proposta, mai ci hanno permesso di incidere nemmeno su un euro del bilancio comunale, nonostante tutto con l’aiuto di tanti carpigiani abbiamo ottenuto importanti risultati come salvare Aimag, il cambio delle tubature in cemento amianto, rescindere il contratto di trasporto scolastico con Tundo e tante altre cose che ora non stiamo ad elencare. Noi ripartiamo da una sana e robusta opposizione chiunque sia il futuro Sindaco", spiega la Medici.

Come si comporterà il Movimento 5 Stelle in vista del ballottaggio? Dall'attuale massima esponente del partito a Carpi nessuna presa di posizione: "Abbracciamo tutti i 5000 carpigiani che ci hanno sostenuto con il loro voto, sappiamo che sono persone attente, informate e coscienziose e pertanto non necessitano di alcun consiglio per il voto del 9 giugno al ballottaggio, loro ci hanno dato fiducia e noi abbiamo fiducia in loro sapendo che faranno la cosa che riterranno giusta, la libertà resta il primo diritto inviolabile dell’uomo, che purtroppo molti manipolano mostrando una realtà che non esiste".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Contagio, solo 97 casi nel modenese. Corrono le guarigioni

Attualità

Contagio. Oggi a Modena 150 casi, ma percentuale stabile

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento