rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Politica

"Diffidare da promesse di posti di lavoro, servono più strumenti e più giustizia"

Riccardo Macchioni, capolista di "Sassuolo fa schifo", dissuade i candidati sindaco attualmente in corsa dal fare promesse avventate: "A quanto pare la politica di reclutamento di chierichetti della parrocchia partitocratica in cambio del posto di lavoro è più viva che mai"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

I politici hanno smesso di promettere assunzioni anche in sudamerica, adesso iniziano a Sassuolo: in qualsiasi luogo dove le autorità pubbliche si sostituiscono ai datori di lavoro, con potenti influenze nei confronti dell'imprenditoria, ecco che gli imprenditori scappano e l'economia va a rotoli, con la dovuta eccezione di quei pochi che rispondono ad una logica di scambio.

Rimango dell'opinione che la soluzione migliore a promesse di "nuovi posti di lavoro" sia quella di rendere attrattivo il distretto a nuovi investitori, permettere ai proprietari di immobili produttivi sfitti di poter ricollocare e riconvertire in maniera più flessibile, essere competitivi con gli enti locali del resto del paese in quanto a IMU, snellimento burocratico, servizi, ma soprattutto disinteresse politico e maggior rispetto in merito all'assunzione delle libere scelte imprenditoriali. L'aumento della richiesta di manodopera, con questi presupposti, sarà inevitabile, anche se lo Stato italiano ha educato l'imprenditoria a ottenere favori per pochi e non diritti per tutti.

Infine, ma non per ordine di importanza, in mezzo a tutte le supercazzole di rilancio economico, nessuna denuncia politica riguardo alla lentezza della giustizia, che inibisce soprattutto i piccoli imprenditori alla rivendicazione dei propri crediti e delle proprie ragioni in sede civile (fino a 10 anni per una sentenza), rendendoli ricattabili e lasciando preferire la sopportazione al posto di una traversata nel deserto di spese legali e scartoffie a non finire. E non riguarda solo i piccoli, è noto che fra le motivazioni che rendono poco attrattivo il nostro paese, e quindi anche il nostro territorio, vi è proprio la malagiustizia, la quale provoca un danno stimato in un punto di PIL.

Purtroppo non è rassicurante scoprirci quale unica proposta autenticamente liberale in gioco, ma a quanto pare la politica di reclutamento di chierichetti della parrocchia partitocratica in cambio del posto di lavoro è più viva che mai.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Diffidare da promesse di posti di lavoro, servono più strumenti e più giustizia"

ModenaToday è in caricamento