rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica Piazzale Redecocca

Via libera alla manifestazione di Forza Nuova, ma sarà in piazza Redecocca

Il tavolo prefettizio ha accordato il diritto di manifestare a Forza Nuova, che dalle 14.30 sarà in piazzale Redecocca, invece che in piazza XX Settembre. Si teme per la presenza dei centri sociali

E' deciso: sabato il presidio annunciato a Modena da Forza Nuova, a partire dalle 14.30, si terrà in centro storico. La sede è quella di piazzale Redecocca. è questo l'esito della riunione del comitato per l'ordine pubblico riunitosi stamattina in Prefettura dalle 10, in presenza delle Forze dell'ordine e del sindaco Gian Carlo Muzzarelli tra gli altri. 

Muzzarelli aveva auspicato una location più decentrata rispetto a piazzale Redecocca, ma Prefettura e Questura hanno indicato quest'ultima. La ragione, hanno spiegato le Forze dell'ordine a partire dalla Questura, è che il piazzale in questione conta quattro accessi facilmente controllabili, senza interferire in uscita con la via Emilia: in questo senso, dopo il comitato mattutino, stanno proseguendo gli aggiornamenti tecnici per definire la giusta dotazione di uomini e mezzi, non ci sono al momento numeri precisi. Così come la manifestazione di Forza Nuova, sabato si terranno anche il presidio degli anarchici, previsto in largo Sant'Agostino, e quello di Anpi, sindacati e partiti (hanno appena annunciato la propria presenza anche i Giovani democratici) al sacrario della Ghirlandina.

Precisa da parte sua il prefetto Michele Di Bari a margine del comitato odierno: "E' stata portata avanti coi lavori di oggi un'ampia panoramica sulle dinamiche delle manifestazioni attese sabato in città: per ogni occasione stiamo pianificando al meglio le attività di controllo, affinchè le manifestazioni stesse, tutte, si tengano in sicurezza e nel rispetto delle regole".

Già da qualche giorno era stata annunciata una contromanifestazione, un presidio che si svolgerà proprio a partire dalle ore 14.30 presso il Sacrario ai caduti della Ghirlandina (piazzetta Torre) per ribadire “l’adesione ai valori di libertà e convivenza pacifica tra tutti i popoli, della democrazia, dell'antifascismo e dell'antirazzismo”. All'iniziativa organizzata da Cgil, Uil, Anpi e Arci hanno finora aderito al presidio i partititi politici Pd e Sel, la Rete Studenti Medi, LeftLab, Act! Emilia Romagna.

Ma la vera preoccupazione è la molto probabile presenza di gruppi dell'universo antagonista, centri sociali e anarchici - che questa notte hanno già lasciato la proria firma imbrattando il centro storico -  che potrebbero tentare di disturbare il presidio forzanovista deviando dalla propria zona di competenza. Proprio per questo la Prefettura ha preferito concedere ai militanti di Roberto Fiore un luogo “chiuso” e defilato, nella speranza che il controllo del territorio possa fornire tutte le garanzie di sicurezza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via libera alla manifestazione di Forza Nuova, ma sarà in piazza Redecocca

ModenaToday è in caricamento