rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Politica Via Sgarzeria

Via Sgarzeria, scritte intimidatorie all'indirizzo di Giovanardi

"Giova brucerai all'inferno", il messaggio minaccioso lasciato all'ingresso dello stabile in cui ha sede l'ufficio del Senatore: "Campagna d'insulti portata avanti dagli antagonisti"

Una scritta "ingiuriosa e intimidatoria sul portone d'ingresso dello stabile in cui ha sede l'ufficio modenese del Senatore Carlo Giovanardi". Così Adolfo Morandi, capogruppo Pdl in consiglio comunale a Modena, ha definito l'inelegante "Giova brucerai all'inferno" impresso con uno spray nero la scorsa notte all'ingresso dello studio del Senatore Pdl, ufficio un tempo sede dei Popolari Liberali. L'episodio è stato denunciato ai Carabinieri.

MORANDI - "È un fatto grave - ha commentato Morandi - perché si aggiunge alle minacce che vengono inviate al Senatore in vario modo, tramite lettera, siti internet". Il capogruppo Pdl ha voluto infine esprimere vicinanza a Giovanardi: "Esprimo la mia più ampia solidarietà al senatore - ha dichiarato - Dispiace che la sinistra modenese si trovi spesso vicino ai pensieri e agli ideali di persone che non hanno alcun rispetto nei confronti di chi mantiene alta la bandiera della nostra nazione fondata sì sul lavoro, ma anche e soprattutto su leggi e regolamenti democratici".

GIOVANARDI - Secondo lo stesso Senatore Giovanardi il gesto intimidatorio sarebbe da collegare "alla campagna di insulti e minacce portata avanti da ambienti antagonisti che si è accentuata negli ultimi tempi per le posizioni da me assunte in ordine ai due bosniaci trattenuti presso il Cie di Modena". Alla comunicazione "dei gravi precedenti penali a carico dei due giovani - ha ricordato Giovanardi - si è contrapposta la versione di un comitato che chiede la liberazione", dei due fratelli nati e cresciuti in Italia e finiti nel Cie di Modena dopo che i genitori hanno perso il lavoro e, quindi, il permesso di soggiorno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Sgarzeria, scritte intimidatorie all'indirizzo di Giovanardi

ModenaToday è in caricamento