menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Comitato di nuovo in Piazza Grande: "La scuola non si deve fermare mai"

"Per la terza settimana le scuole sono tutte chiuse, per l'ennesima settimana nessuno scenario sulla riapertura, per l'ennesima volta di scuola si parla solo come luogo pericoloso. Per l'ennesima volta i giovani e le giovani sono additat* come responsabili delle mancanze della nostra classe dirigente. Non si parla di quando la scuola riaprirà. Non si parla di come il Governo sta immaginando la scuola del futuro: che è una scuola in cui la DAD diventa strutturale e non più emergenziale. È una scuola in cui si mantengono le classi pollaio. È una scuola che non è inclusiva. Una certezza l'abbiamo: non ci sono dati certi per chiudere le scuole".

Lo evidenzia il Comitato Priorità alla scuola di Modena, che torna in piazza venerdì 19 marzo alle ore 18. "Torniamo in piazza, per il presente e per il futuro. Per una riapertura della scuola, ma anche per un diverso investimento del Recovery Fund. Per chiedere l’abolizione delle classi-pollaio. Per garantire la continuità didattica e la sicurezza nei processi educativi. Per un'edilizia scolastica che renda la scuola un luogo decente e non pericoloso. Per riaprire le scuole. Non ci fermiamo e non ci fermeremo, non perché sottovalutiamo il rischio sanitario, o non conosciamo il numero dei contagi, o delle persone decedute in questi mesi. Ne siamo consapevoli. Ma riteniamo che è solo conciliando diritto all'istruzione e diritto alla salute che eviteremo ulteriori pandemie psicologiche e sociali".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento