menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Residenze anziani, controcerimonia di Modena Volta Pagina per chiedere più investimenti

Gli attivisti hanno manifestato accanto all'inaugurazione formale della futura struttura di via San Faustino

“Sindaco, più Case Albergo per Anziani, meno rotonde, meno autostrade inutili” con questo slogan Modena Volta Pagina ha svolto oggi una contromanifestazione in concomitanza con la posa della prima pietra della futura CRA di via San Faustino che sarà gestita da Domus e che sostituirà l’inadeguata struttura del Ramazzini di via Luosi.

Così, mentre all’interno del cantiere, alla presenza del sindaco e di un folto gruppo di anziani in carrozzina, trasportati da una CRA, si svolgeva la cerimonia ufficiale, fuori dal cantiere Modena Volta Pagina ha invece svolto una cerimonia ufficiosa. In questa “controcerimonia” è stata anche inaugurata una simbolica CRA comunale di cartone e si è chiesto che il Comune investa molto di più nell’assistenza per risolvere la situazione di sofferenza di tanti anziani e delle loro famiglie.

Modena Volta Pagina ha anche lamentato che delle quattro CRA promesse tre anni fa e che, secondo la Giunta, dovevano essere realizzate in meno di due anni, solo ora si inizi a costruire la prima mentre delle altre tre (una alla Madonnina e due alla Crocetta) non se ne sa più nulla.

"D’altra parte, in città la popolazione anziana aumenta continuamente e sempre più famiglie vivono il dramma di anziani non più autosufficienti, talvolta con problemi di demenza che non possono essere assistiti in casa. Questi anziani, spesso per indisponibilità di posti o per il costo eccessivo delle rette, non vengono accolti nelle Case di Riposo - spiega il gruppo della sinistra civica modenese - Il Covid ha inoltre evidenziato come anche nelle attuali CRA si vivano situazioni di grandi difficoltà per la scarsa presenza di medici e infermieri. Gli stessi operatori assistenziali, spesso sottopagati, pur prodigandosi trovano difficoltà a prestare cure adeguate. Quello dell’assistenza agli anziani non autosufficienti sta diventando una problema sempre più drammatico talvolta rimosso ma su cui il Comune deve investire molte più risorse, un problema che non può essere delegato al privato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ufficiale, l'Emilia-Romagna torna in zona arancione da lunedì

Attualità

Zona arancione, cosa cambia da lunedì 12 aprile a Modena

Attualità

Focolaio covid all'Ospedale di Sassuolo, positivi 15 pazienti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento