rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Politica San Cesario sul Panaro

Ciao ciao Pdl: Samorì pensa già al futuro con il Mir

Il numero uno della holding Modena Capitale lancia i Moderati Italiani in Rivoluzione: "Una lista per le elezioni? Questo non è stato ancora deciso. A novembre convegno fondativo con 5mila persone in cui decideremo il futuro"

Gianpiero Samorì vero vincitore del congresso provinciale Pdl? Quel 14 aprile 2012, politicamente, sembra ieri. Invece, ad alcuni mesi di distanza, il tycoon di Montese pare sempre più orientato a "mettersi in proprio" con il suo soggetto politico, forte anche della sua rete di relazioni coltivate sia all'interno del Pdl (vedi il sodalizio con il Senatore Carlo Giovanardi) che fuori con l'associazione Bper Futura e le sue sedi sparse lungo tutto lo stivale. Futuro di cui si sa già il nome: Moderati Italiani in Rivoluzionemovimento che sta raccogliendo sempre più adesioni in quello che fu il partito di Silvio Berlusconi.

L'occassione per parlare di questo soggetto viene dalla recente autosospensione dal Pdl da parte di due consiglieri comunali bolognesi, Lorenzo Tomassini e Patrizio Guttuso: "Tutti e due - ha spiegato all'agenzia Dire l'avvocato Samorì - hanno aderito all'associazione Mir, che però non è un partito. Dunque la scelta di autosospendersi non c'entra niente con noi, immagino che derivi dall'insoddisfazione per come funziona il Pdl a Bologna".

Il numero uno della holding Modena Capitale ha poi esposto i piani futuri che interesseranno il Mir: "Se faremo una lista? Questo ancora non è stato deciso - ha nicchiato Samorì - Avremo un convegno fondativo il 17 e 18 novembre, a cui sono attese 5mila persone. Prenderemo una decisione". Gli iscritti a questa associaizone ammonterebbero già a 42mila con sedi presenti in tutte le regioni: "A Bologna e provincia - ha aggiunto Samorì - abbiamo 2mila iscritti, in Emilia-Romagna circa 10mila. Abbiamo tre finalità, ricreare una base ideologica per un'area moderata spaesata, un programma elettorale da offrire a tutto il centrodestra e selezionare una classe dirigente che sia adeguata all'attuale situazione".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciao ciao Pdl: Samorì pensa già al futuro con il Mir

ModenaToday è in caricamento