rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Politica

Montanari (Lega Nord): “Bilancio Sociale, la solita disinformazione"

Castelvetro: il capogruppo del Carroccio critica la giunta per le diverse omissioni presentante nel bilancio sociale

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Il Capogruppo del Carroccio in Consiglio Comunale Luca Montanari, interviene in merito alla pubblicazione inerente al “Bilancio Sociale 2010” che il Comune di Castelvetro sta inviando a tutti i cittadini in questi giorni. Il Consigliere Leghista afferma in maniera decisa: “In teoria, questa pubblicazione avrebbe dovuto in modo semplice ed efficace informare i cittadini delle attività svolte dall’amministrazione,ma soprattutto indicare in modo trasparente i costi della macchina Comunale, in pratica cosi non è! Devo constatare che questa amministrazione di sinistra, ancora una volta, non ha perso il vizio di confondere e disinformare. In effetti dopo un’ attenta lettura ci si rende conto facilmente che l’amministrazione non solo ha voluto utilizzare questa informativa in modo propagandistico enfatizzando alcuni progetti, ma soprattutto  non ha voluto fornire una serie di dati importanti riguardanti le spese generali. Tanto per fare alcuni esempi:

-       Non sono indicati i costi annuali per il personale: 3.465.000 euro nel 2010 (dato che comprende anche la quota personale nell’Unione Terre di Castelli e che è già stato indicato nella relazione del revisore dei conti a Febbraio 2011 come valore fuori controllo e oltre i limiti massimi consentiti dalla legge);
-       Non sono indicati i costi dei servizi affidati ad alcune associazioni di volontariato, ad esempio 36.000 euro annui concessi all’associazione “Auser” per la gestione di alcune attività svolte per la cura e manutenzione del verde pubblico;
-       Non è indicato il costo annuale (qualche decina di migliaia di euro) spesi per feste e buffet istituzionali, gemellaggi, pranzi, ecc.
-       Non sono indicati gli importi che vengono prelevati dai proventi delle concessioni edilizie per finanziare le spese correnti fuori controllo, proventi che dovrebbero invece essere destinati alla realizzazione di opere pubbliche;
-       Non è indicato il valore dell’indebitamento a medio e lungo termine. Nel 2010 sono stati pagati euro 871.000 ( di cui 299.000 di interessi);
-       Non sono indicate inoltre alcune spese fuori controllo come ad esempio 39.400 euro spesi per il servizio d’accalappia cani.

Luca Montanari prosegue: “Possibile che i nostri amministratori non si rendano conto che occorre cambiare rotta e adottare una politica di rigore a sostegno delle fasce più deboli? Mettere mano nelle tasche dei Castelvetresi, aumentando le tasse locali (Tarsu, Irpef) per finanziare una macchina Comunale che spreca su tutti i settori e non migliora i servizi erogati è sempre l’unica soluzione di questa sinistra?
E’ chiaro ed evidente che la volontà è quella di continuare a mantenere i cittadini disinformati e l’informativa del Bilancio Sociale ne è una prova concreta. Il nostro gruppo di opposizione Lega Nord Padania sta lavorando da ormai più di un anno per garantire un’informazione trasparente e la prima uscita della nostra pubblicazione “La Vos Padana ed Castelveder” (inviata a tutti i cittadini) rappresenta uno dei tanti progetti che abbiamo realizzato oltre al nostro sito www.leganordcastelvetro.it, autofinanziato a differenza di questo bilancio sociale ovviamente pagato dalle tasche dei Castelvetresi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montanari (Lega Nord): “Bilancio Sociale, la solita disinformazione"

ModenaToday è in caricamento