Mafie, il Comune di Modena recluta esperti per alzare la guardia

Ieri in Consiglio Comunale è stata approvata una mozione che avvia un percorso, con l'obbiettivo di un contrasto organico e consapevole al fenomeno malavitoso

Modena rilancia la lotta alle mafie. Il Consiglio comunale della Ghirlandina, ieri sera, ha chiesto l'avvio di un percorso per giungere a "una proposta consiliare organica in tema di politiche per la promozione della legalità, del contrasto alla corruzione e alle mafie, in grado di raccordarsi efficacemente con le azioni già previste dalla legislazione". 

In aula è stato approvato all'unanimità un ordine del giorno, firmato da tutti i gruppi consiliari e illustrato dal consigliere Sel Marco Cugusi, che chiede l'inizio del percorso orientativamente entro il 21 marzo con il supporto, se necessario, dei tecnici dell'amministrazione o di esperti esterni. La mozione sollecita, di fatto, la trattazione congiunta di tutte le mozioni depositate sulle azioni di contrasto a mafie e corruzione. L'obiettivo è', appunto, arrivare a "una proposta unitaria". (DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Dpcm Natale 2020, approvato il decreto che vieta gli spostamenti tra regioni e comuni

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

Torna su
ModenaToday è in caricamento