rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica

Nozze gay, depositata a Modena la mozione per chiedere la trascrizione

Anche la consigliere Adriana Querzè, particolarmente attiva sulle tematiche Lgbt, presenta un documento sulla scia di quanto avvenuto a Bologna e Reggio Emilia. Si chiede il riconoscimento dei matrimoni celebrati all'estero

Dopo Bologna e Reggio Emilia (dove la proposta era stata avanzata da Sel), anche a Modena viene chiesta la trascrizione nel registro comunale dei matrimoni, delle nozze dei cittadini omosessuali sposati all'estero. Sulla scrivania del sindaco Gian Carlo Muzzarelli arriva infatti la mozione di Adriana Querzè, ex assessore della giunta Pighi che gli si candidò contro mandandolo al ballottaggio, ora consigliera di opposizione del gruppo "Per Me Modena".

Insieme al collega Domenico "Memi" Campana, Querzè ha presentato un documento che invita "a trascrivere nei registri di stato civile del Comune i matrimoni delle coppie omosessuali contratti all'estero per rendere pubblico un atto gia' valido secondo la legge del Paese in cui il matrimonio è stato contratto e celebrato" oltre che "a utilizzare, nei propri atti, il termine famiglia nella forma plurale di "famiglie" in coerenza con la Convenzione Europea Diritti Umani, con gli articoli 7, 9 e 21 della Carta dei Diritti Fondamentali dell'UE nonche' e della sentenza della Corte Costituzinale numero 138 del 2010". (DIRE)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nozze gay, depositata a Modena la mozione per chiedere la trascrizione

ModenaToday è in caricamento