Centro rimpatri a Modena, Muzzarelli: "Se si fa servono rispetto diritti e legalità"

Il sindaco ancora in attesa di comunicazioni dal Ministero, ma pone quattro condizioni per la riapertura della struttura ex-CIE

"Ancora non ci risultano comunicazioni formali da parte del ministero dell'Interno". A parlare è Gian Carlo Muzzarelli, sindaco di Modena: le sue dichiarazioni arrivano dopo le parole di Gerarda Pantaleo, prefetto e capo del dipartimento libertà civili e immigrazioni della Camera che, in audizione, ha confermato che fra i 10 luoghi individuati dal ministero dell'Interno per ospitare i Centri di permanenza per il rimpatrio (Cpr) c'è anche l'ex Cie di Modena. 

Il primo cittadino modenese rinvia ogni commento a quando ci saranno atti formali: "Come già detto in Consiglio comunale a metà marzo, per noi sono quattro i parametri alla luce dei quali valutare ogni ipotesi: garanzia assoluta del rispetto dei diritti umani e della dignità delle persone, che deve poter essere controllata anche dalle istituzioni del territorio; garanzia che negli eventuali centri sia impiegato personale qualificato e che non sia in nessun modo sottratto ai corpi dello Stato impegnati nella protezione dell'ordine pubblico sul territorio; che anzi i Corpi dello Stato della Provincia siano rafforzati in uomini e mezzi; che il miglioramento delle misure di prevenzione e repressione dei fenomeni illegali riconducibili all'immigrazione sia accompagnato da un ulteriore impegno, anche finanziario, su accoglienza e integrazione. Lì eravamo e lì stiamo. Sicurezza, legalità, rispetto e dignità di ogni persona". 

In audizione, Pantaleo aveva ribadito l'istituzione di un gruppo di lavoro per l'individuazione delle località in cui far sorgere i nuovi centri, impegnandosi per il potenziamento di strutture già esistenti. "Siamo in attesa dell'ok formale da parte delle regioni. Sono prime ipotesi per cominciare a raccogliere le reazioni dai territori".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 71 nuovi positivi, di cui 48 asintomatici. A Modena focolaio in un prosciuttificio

  • Covid. Altri 18 contagiati nel focolaio del salumificio di Castelnuovo

  • Contagio. Tre ricoveri a Modena, uno in Terapia Intensiva

  • Frontale nelle campagne di Soliera, muore un ragazzo di 20 anni

  • Contagio, 7 casi nel modenese. Uno è in ospedale

  • Forno rumoroso in centro storico, sequestrati i locali per la produzione

Torna su
ModenaToday è in caricamento