Giovedì, 5 Agosto 2021
Politica

Sospensione del Bando Periferie, Muzzarelli contro il suo partito: "Anche il Pd ha preso una cantonata"

Il sindaco di Modena, appreso del voto unanime sull’emendamento che congela i 18 milioni per la riqualificazione urbana, ribadisce l’appello affinché alla Camera si cancelli la norma

“Ho appreso poco fa che l’emendamento per il rinvio del secondo step del bando periferie è stato approvato all’unanimità, Pd compreso. Sono sbalordito”. Lo afferma il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli a proposito del voto al Senato sull’emendamento che differisce al 2020 i fondi del bando periferie che, comunque, non pare toccare i 18 milioni di euro assegnati alla città che fa parte della graduatoria delle prime 24 escluse da questo provvedimento.

In ogni caso, il sindaco ribadisce la richiesta che alla Camera venga cancellato l’emendamento. “Se anche chi minaccia ogni giorno la più dura delle opposizioni al governo giallo verde – spiega Muzzarelli - prende cantonate così e cade negli emendamenti trappola del Governo senza verificarli, c’è da essere davvero sgomenti per il futuro della sinistra e per la sorte delle città e dei territori. A questo punto non solo confermo i giudizi che ho già espresso sul Governo e sul provvedimento, ma chiedo al Pd di fare subito chiarezza al suo interno e di prendere immediatamente l’impegno per cancellare la norma alla Camera. Dopo di che mi pare evidente che per il Pd cambiare spartito e suonatori è sempre più urgente”.

Il segretario cittadino del Pd Andrea Bortolamasi - probabilimente inconsapevole del ruolo dei suoi colleghi di partito a Roma - ha così commentato: “Mentre Salvini e Di Maio continuano a urlare di sicurezza e qualità del vivere, Modena potrebbe essere costretta a rinunciare a un piano di recupero di un’ampia zona periferica, il cui progetto, per valore intrinseco e carica innovativa, si era classificato al sesto posto a livello nazionale. La manovra del Governo gialloverde, che solo in apparenza sembra snellire i vincoli d’azione degli Enti locali, rischia di paralizzare, di fatto, tutte quelle Amministrazioni che avevano progettato miglioramenti concreti nelle aree più difficili del proprio territorio. Cosa diranno adesso i sindaci 5stelle e della Lega? Il prezzo da pagare, per interi territori, sarà altissimo: la politica del risentimento, sta dando i primi frutti, amari”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospensione del Bando Periferie, Muzzarelli contro il suo partito: "Anche il Pd ha preso una cantonata"

ModenaToday è in caricamento