Politica

Muzzarelli guarda alle elezioni del 2024: "Scegliere candidato con le primarie"

Il primo cittadino terminerà i suoi mandati e auspica una larga coalizione di centrosinistra

"Per l'ampia coalizione di centrosinistra che dobbiamo tutti costruire in vista delle elezioni del 2024, sarà fondamentale scegliere il prossimo candidato o la prossima candidata a sindaco di Modena con le primarie, che consentono di confrontare candidati e programmi, con il patto di affrontare poi le elezioni con unità e compattezza, come avvenuto nel 2014 a Modena, e rendendo protagonisti gli elettori del centrosinistra, chiamati direttamente a decidere il candidato o la candidata".

Così il sindaco di Modena, Gian Carlo Muzzarelli, 'proietta' le primarie dello scorso weekend a Bologna e a Roma in chiave modenese, alla fine dell'attuale mandato. Il sindaco lo scrive precisando, anzitutto: "Come ben sapete, sono al secondo mandato e, per legge, non sono rieleggibile", salvo una modifica legislativa al momento non all'ordine del giorno. Muzzarelli, rieletto nel 2019 per il secondo mandato, cita dunque l'esperienza delle primarie del 2014 che in un primo tempo lo videro battagliare con l'avversaria Francesca Maletti, poi eletta presidente del Consiglio comunale.

"La buona politica- insiste oggi Muzzarelli distendendo- è fatta di confronto sui temi, ma anche di unità e coesione attorno a valori e programmi. Ce lo ha ricordato il popolo delle primarie domenica scorsa e ora noi tutti dobbiamo continuare a lavorare per vincere le prossime elezioni, tutti assieme". 

Più sul voto di domenica, il sindaco di Modena parla di "fine settimana positivo per la democrazia, per il Partito Democratico e per tutto il centrosinistra. La scommessa è stata vinta e non era scontato viste anche le difficoltà organizzative dovute al Covid. Le primarie di Bologna e di Roma sono state un grande successo di partecipazione popolare, in un periodo particolarmente complicato, e hanno premiato candidati che sono certo saranno in grado di assicurare unità e buongoverno". A loro, aggiunge Muzzarelli, "vanno le mie congratulazioni e gli auguri di buon lavoro, ora che inizia la campagna elettorale vera e propria". In tutto questo, insiste il sindaco dem: "Le primarie ormai sono elemento distintivo del Partito Democratico ed hanno confermato l'importanza di una coalizione ampia, che metta insieme le forze del centrosinistra, e rilanci valori e iniziativa politica. Nella nostra città e nel territorio provinciale abbiamo più volte utilizzato questo strumento di consultazione politica con tanta responsabilità e con l'obiettivo di aggregare una coalizione ampia e larga, per sconfiggere la destra estremista e sovranista".

(DIRE)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muzzarelli guarda alle elezioni del 2024: "Scegliere candidato con le primarie"

ModenaToday è in caricamento