rotate-mobile
Politica

Tasse, Muzzarelli sul bilancio: “Nessuna stangata”

Il sindaco minimizza gli aumenti previsti nel Dup 2015, approvato questo pomeriggio dal Consiglio Comunale: "Non Stango nessuno, daremo lavoro"

"Una stangata? Chi lo sostiene ha un'idea molto confusa della nostra economia. Serve un fisco competitivo al nostro sistema. Vogliamo far respirare futuro, opportunità e lavoro. E vincere la depressione che spesso pervade". Così il sindaco di Modena, Gian Carlo Muzzarelli, rilancia oggi in Consiglio comunale all'approdo del Dup, il documento unico di programmazione appena approvato a maggioranza in aula e definito dall'assessore alle Finanze Carla Ludovica Ferrari "il dna del bilancio" previsionale 2015. 

E' confermato il piano investimenti annunciato da almeno 80 milioni di euro di cui la metà entro il 2015 ("Sono pochi? Eravamo arrivati a nove...", rileva Muzzarelli), tagli alla spesa pubblica per 5,2 accompagnati da una manovra di circa nove con rincari Imu e Tasi.

Sul fronte efficienza, Muzzarelli e Ferrari ricordano di aver adottato "ripetuti provvedimenti" di taglio con la spesa corrente che e' scesa dai 216 milioni del 2009 ai 191 del 2014, mentre quella per il personale nello stesso periodo e' passata da 72 a 62 milioni. Il sindaco confida nella ripresa nazionale quest'anno ("Vedrete che il Pil avrà un più", dice ai consiglieri) e ricorda che Governo ed Europa stanno investendo: quindi "dobbiam fare la nostra parte con strategie d'attacco, basta giocare in difesa". Muzzarelli riferisce che tutti "i servizi sono confermati: dicevano (le associazioni di imprese, ndr) che c'era grasso da togliere, poi la carne, poi l'osso, ma io l'osso non lo voglio segare". (DIRE)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tasse, Muzzarelli sul bilancio: “Nessuna stangata”

ModenaToday è in caricamento