Vignola, Nadia Piseddu "candidata premier" per il Movimento 5 stelle

Laureata in ingegneria aerospaziale, già candidata sindaco di Vignola, Nadia Piseddu 28 anni, project manager presso un'azienda che si occupa di moulding & packaging, è la più giovane degli 8 candidati sfidanti di Di Maio alle primarie del M5s

Arriva da Vignola, anche se in sordina, la concorrenza a Luigi di Maio nella corsa a leader del Movimento 5 Stelle e a futuro "candidato premier". La giovane Nadia Piseddu è infatti tra gli sfidanti del deputato – già incoronato vincitore in partenza – nelle primarie online che si aprono oggi sulla piattaforma digitale pentastellata. Già candidata sindaco del suo comune, venne eletta consigliere nel 2014, ma la sua avventura politica terminò con la fine della stessa Amministrazione Smeraldi e la Piseddu non si ricandidò.

La 28enne vanta una laurea di primo livello in ingegneria aerospaziale ottenuta con la tesi dal titolo "Missioni con flybar di Giove per deviazione di asteroidi". Dopo un periodo di tirocinio presso l'ufficio di ricerca e sviluppo in ambito aerodinamico nell'azienda GE Avio Aero, leader mondiale nella progettazione e nella realizzazione di turbine aeronautiche di bassa pressione, ha conseguito la laurea magistrale in ingegneria aerospaziale con la tesi aziendale dal titolo "Analisi delle prestazioni aerodinamiche di turbine aeronautiche di bassa pressione".

Dal 2016 è project manager presso un'azienda che si occupa di moulding & packaging risultando responsabile dell'avvio, della pianificazione, dello svolgimento, del controllo e della chiusura di ciascun progetto a me assegnato, occupandomi di assicurare il rispetto dei costi, dei tempi e della qualità richiesta dal committente.

Purtroppo la candidata si è sottratta ai media, locali e nazionali. Non potendo avere sue dichiarazioni specifiche in merito alla candidatura, riportiamo quanto la 28enne racconta in un video recentemente pubblicato online:

"Convinta che non fosse giusto che noi ragazzi giovani fossimo costretti alla cosiddetta fuga di cervelli all'estero - scrive Nadia Piseddu - ho in prima battuta affiancato i gruppi pentastellati dei comuni limitrofi nella raccolta firme che avrebbe permesso ai nostri candidati di presentarsi alle elezioni politiche del 2013. Il MoVimento 5 Stelle ha alimentato quel sogno di cambiamento, di poter sovvertire il sistema e di poter costruire assieme un futuro migliore che era nascosto in fondo al mio cuore. Ha restituito speranza alle persone e, come detto durante la mia campagna elettorale del 2014, la filosofia del M5S non può essere imparata e messa in pratica da coloro i quali fino ad ora hanno dimostrato di fare il contrario di quanto da noi sostenuto.

Ritenendo che l'esempio conti molto più di qualunque parola e che non si possa pretendere che qualcosa cambi se non si è i primi che in prima persona ci si impegna a renderlo possibile, assieme dapprima a Paolo e, poi, a Carlo, ho fondato il gruppo del M5S della mia città, Vignola. Ogni Sabato mattina il nostro ufficio era la piazza e abbiamo iniziato ad ascoltare ogni cittadino che, soprattutto in malo modo, si avvicinava a noi. Abbiamo organizzato aperitivi per conoscerci e pizzate pentastellate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Gennaio 2014 ci siamo scontrati per la prima volta con quel muro di gomma che sono le istituzioni, per lo più rappresentate da persone che nulla gli importa del bene comune. Abbiamo lanciato un grido per salvare uno dei tratti più beli del Percorso Natura presente nel nostro territorio ottenendo la pubblicazione del video "La natura non aspetta" fin sul blog di Beppe. Dato, però, l'immobilismo mostrato da parte di tutti gli attori che avrebbero potuto modificare il corso degli eventi, improvvisamente ci eravamo resi conto che l'unica strada per farci sentire era far parte di quelle stesse istituzioni. Aveva preso il via il lungo lavoro che ci avrebbe portati ad ottenere la certificazione della prima lista del MoVimento 5 Stelle a Vignola che mi vedeva candidata alla carica di sindaco".

Gli altri candidati alle primrie del Movimento 5 Stelle

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piatto dell'anno 2021, Massimo Bottura sperimenta e vince ancora

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Nuovo Dpcm a breve: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Coronavirus, 1.413 contagi in regione. A Modena i numeri raddoppiano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento