rotate-mobile
Politica

Quartieri, arriva la nomina dei 56 nuovi consiglieri. Ecco i nomi

Maggioranza Pd in periferia, situazione complessa in Centro Storico. Il Consiglio ha approvato oggi la nomina dei nuovi consiglieri di Quartiere, che animeranno quello che resta delle Circoscrizioni, senza tuttavia potere deliberatorio

I componenti dei quattro Consigli di Quartiere previsti a Modena in sostituzione delle defunte Circoscrizioni saranno complessivamente 56, 14 per ciascun Quartiere, distribuiti n base al criterio di proporzionalità territoriale rispetto ai risultati elettorali conseguiti nelle elezioni comunali dello scorso maggio. La delibera in discussione nella seduta del Consiglio comunale di oggi, giovedì 16 ottobre, sulla base delle indicazioni pervenute dai Gruppi consiliari, individua 14 consiglieri per Quartiere. La maggioranza è saldamente in mano al Partito Democratico in tre quartieri su quattro: soltanto in Centro Storico il Pd si deve accontentare di 6 consiglieri su 14, lasciando dunque aperte diverse strade per la formazione di una maggioranza composita e alternativa.

Come componenti del Consiglio di Quartiere 1 Centro Storico sono state indicate sei persone del Pd (Antonietta Bernardo, Claudio Tonelli, Franco Maria Tonelli, Lorenzo Cavazzoni, Eva Pigliapoco, Sara Carretti), tre del M5s (Livia Mosca, Andrea Zanardi, Roberto Ferrari), due di FI (Sandro Bellei, Gianluigi Morena), uno di Per me Modena (Gianfranco Tigano), uno di CambiaModena (Graziano Pini), uno del Ncd (Giuliano Zanni).

Nel Consiglio di Quartiere 2 Crocetta - S. Lazzaro - Modena Est sono previsti nove componenti del Pd (Sonia Cattini, Giovanni Gobbi, Enrico Artioli, Chiara Galli, Carmelo Belardo, Nicoletta Posa, Fabrizio Ravani, Andrea Mari, Valentina Michelini), tre per il M5s (Rosario Aiello, Domenico Flotta, Andrea Giordani), uno di FI (Ivan Gozzi), uno di Per me Modena (Beatrice Marongiu).

Per il Consiglio di Quartiere 3 Buon Pastore - S. Agnese - S. Damaso sono stati individuati nove componenti del Pd (Mara Bergonzoni, Simone Montanari, Benedetta Giliberti, Daniela Scacchetti, Roberto Pistoni, Giulia Venturelli, Samuele Calò, Michele Stortini, Alice Bolzani), tre del M5s (Martino Vellani, Giuseppe Lo Iacono, Vincenzo Mattioli), uno di FI (Lorenzo Rizzo), uno di Per me Modena (Laura Pugnaghi).

Nel Consiglio di Quartiere 4 San Faustino - Madonnina - Quattroville sono previsti nove componenti del Pd (Enrico Gallo, Luca Mazzeo, Maurizio Borelli, Cristina Cavani, Stefano Manicardi, Morena Bruni, Andrea Pozzi, Annalisa Guerzoni, Alessandro Ranieri), tre di M5s (Anita Cerri, Claudio Brandoli, Giordana Salami), uno di FI (Anna Maria Bonaccini), uno di Per me Modena (Marco Chincarini).

A differenza delle vecchie Circoscrizioni, il parere dei Consigli di Quartiere non sarà vincolante affinché l’Amministrazione possa presentare delibere in Consiglio comunale, rimane però il ruolo consultivo di questi organismi e l’attività di presentazioni di proposte e sollecitazioni verso l’organo centrale, derivante da un rapporto con il territorio che passa anche attraverso strumenti di partecipazione popolare. L'impegno dei 56 consiglieri sarà completamente gratuito.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quartieri, arriva la nomina dei 56 nuovi consiglieri. Ecco i nomi

ModenaToday è in caricamento