Politica

Viabilità e sicurezza lungo la Sp 569, "Nuova Pedemontana è la la soluzione"

Il tema è stato affrontato in Consiglio Provinciale

«Con il completamento della nuova Pedemontana si risolveranno definitivamente i problemi di viabilità nella zona pedecollinare, soprattutto quelli connessi con il traffico pesante lungo la strada provinciale 569». Lo ha affermato Gian Domenico Tomei, presidente della Provincia di Modena, durante la discussione in Consiglio provinciale, nei giorni scorsi, di un ordine del giorno presentato dalla consigliera Simona Magnani per chiedere alla Provincia di realizzare interventi di ampliamento della carreggiata e installazione di guardrail, in particolare nel tratto della provinciale 569 tra le località Bettolino di Vignola ed Ergastolo di Spilamberto, «teatro di numerosi incidenti stradali, spesso gravi con il coinvolgimento di mezzi pesanti».

La proposta non è stata approvata dal Consiglio, in quanto, come ha aggiunto Tomei, «da quando la Provincia ha ereditato nel 2001 la strada statale 569 abbiamo individuato nella sua inadeguatezza un problema strutturale per le esigenze dell'economia del territorio, impossibile da risolvere adeguamenti circoscritti. Per questo abbiamo avviato il progetto della nuova Pedemontana che in parte è già stato realizzato, con un investimento di quasi 40 milioni di euro,  e in parte è in corso di realizzazione». 

Proseguono, infatti, i lavori del tratto tra Cà di Sola e Sant'Eusebio tra Castelvetro e Spilamberto, partiti nel novembre scorso per terminare il prossimo anno, con un investimento di oltre nove milioni di euro; poi resterà l'ultimo tratto di tre chilometri da Cà di Sola a Solignano, già finanziato con 12 milioni di euro, sul quale, ha spiegato Tomei, «siamo a buon punto con la progettazione ed entro il 2021 intendiamo avviare la gara d'appalto per completare l'intervento entro gli inizi del 2024».

Con la nuova Pedemontana, ha chiarito Tomei, arterie come la provinciale 569 saranno alleggerite dal traffico pesante con benefici per tutta la viabilità del territorio.   Oltre a proseguire nel progetto della nuova Pedemontana, la Provincia garantisce le periodiche manutenzioni straordinarie necessarie su un'arteria come la sp 569,  sollecitata dal traffico pesante; nell'ambito degli interventi di ripristino previsti in estate, la Provincia realizzerà la riasfaltatura di diversi tratti con una spesa complessiva di oltre 220 mila euro. 

Con la nuova Pedemontana, la tangenziale di S.Cesario sul Panaro, le manutenzioni stradale e dei ponti, la Provincia investe risorse su questo territorio per circa 50 milioni di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viabilità e sicurezza lungo la Sp 569, "Nuova Pedemontana è la la soluzione"

ModenaToday è in caricamento