rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Politica

Fondazione Crmo, Paolo Cavicchioli eletto presidente

Prende il posto di Andrea Landi che ha guidato la Fondazione per 10 anni. Il nuovo Cda è composto da Silvana Borsari, Grazia Ghermandi, Andrea Iori, Remo Mezzetti, Vincenza Rando e Anselmo Sovieni. L'augurio di Muzzarelli

Paolo Cavicchioli, 46 anni, ingegnere informatico e imprenditore, è il nuovo presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena. Prende il posto di Andrea Landi che ha guidato la Fondazione per dieci anni. Il Consiglio d’Indirizzo, durante la seduta di questo pomeriggio, ha anche eletto i componenti del Consiglio di Amministrazione e del Collegio dei Revisori. Il Cda è ora composto da tre uomini e tre donne: Silvana Borsari, Grazia Ghermandi, Andrea Iori, Remo Mezzetti, Vincenza Rando e Anselmo Sovieni. Uno di loro sarà nominato vicepresidente nel corso della prossima seduta del Cda. Il Collegio dei Revisori è composto da Luisa Renna (presidente), Graziano Poppi e Marco Vaccari (sindaci revisori), Vittorio Molinari e Nadia Monari (sindaci supplenti).

Già da domani la Fondazione avvierà le procedure per la sostituzione dei consiglieri di indirizzo eletti nel Cda (tutti tranne Grazia Ghermandi). Entro un mese gli enti interessati dovranno designare i candidati da sottoporre al vaglio della Fondazione. Quindi si procederà alle nomine. Di seguito un breve profilo dei neoeletti.
 
Paolo Cavicchioli è amministratore delegato di Doxee S.p.A., multinazionale con sede a Modena operante nel settore dell’Information Technology. Dal 2012 è membro del Consiglio di Amministrazione dell’Università di Modena e Reggio Emilia e del Consiglio Direttivo di Confindustria Modena con delega all’education. Dal 2014 è componente della commissione nazionale Università-Imprese di Confindustria.
 
Qui di seguito un breve profilo dei nuovi componenti del Collegio dei Revisori: Luisa Renna, 36 anni, dottore commercialista e revisore contabile, lavora presso uno studio di consulenza fiscale e tributaria; Graziano Poppi, 65 anni, consulente del lavoro e revisore dei conti. E’ membro dell’Organismo di Vigilanza del Coni Servizi Spa di Roma; Marco Vaccari, 46 anni, dottore commercialista, titolare di uno studio professionale, consulente in materia di diritto tributario per aziende private e in materia di fiscalità passiva per enti pubblici; Vittorio Molinari, 62 anni, titolare di uno studio professionale di consulenza fiscale, revisione contabile e organizzazione aziendale; Nadia Monari, 66 anni, dottore commercialista, revisore dei conti in diversi comuni della provincia di Modena. E’ stato membro del Nucleo di valutazione in diversi comuni del bolognese.

Il sindaco Gian Carlo Muzzarelli ha rivolto ai neoeletti un augurio di buon lavoro “nell’interesse di tutta la comunità”. Il sindaco ha sottolineato, in particolare, come i nuovi organismi siano ampiamente rappresentativi della società modenese e “il loro impegno, sono certo, sarà rivolto a perseguire l’interesse generale sostenendo l’impegni di tanti soggetti nei diversi settori: dalla lotta alla povertà e all'esclusione sociale allo sviluppo del welfare; dalla scuola, all'università, alla ricerca e alla innovazione tecnologica; dalla cultura al volontariato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondazione Crmo, Paolo Cavicchioli eletto presidente

ModenaToday è in caricamento