rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Politica

"Outlet a San Giovanni, mannaia sul commercio di Castelfranco"

Rosanna Righini, Pdl, esorta la giunta comunale a prendere posizione: "Quale impatto crede che potrà avere una struttura di tali dimensioni sul commercio tradizionale dei centri limitrofi?"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Come vede, l'Amministrazione comunale di Castelfranco Emilia, il via libera dato dal comune di San Giovanni in Persiceto, alla realizzazione di un nuovo outlet-centro commerciale di 20.000 metri quadrati? Quale impatto crede che potrà avere una struttura di tali dimensioni sul commercio tradizionale dei centri limitrofi come quello di Castelfranco che, oltre alla crisi, soffre degli effetti delle politiche dell'Amministrazione stessa che negli anni ha svuotato, impoverito e degradato il cuore della città e con esso le opportunità per i negozi al dettaglio? Quali sono gli strumenti che metterà in campo per limitare i danni che sul piano economico una tale struttura potrebbe portare al comune di Castelfranco? Che posizione intende assumere anche nei confronti dei commercianti che, giustamente, hanno già espresso perplessità e preoccupazioni rispetto a questo progetto?

Sono domande contenute in una interrogazione che il Consigliere comunale del PDL Rosanna Righini ha rivolto al Sindaco e all'Assessore al commercio del Comune di Castelfranco. "Il centro storico di Castelfranco, sempre più povero ed impoverito, sia sotto il profilo economico, urbanistico, e della sicurezza, potrebbe subire un ulteriore danno ed un ulteriore impoverimento che lo esporrebbe ancora di più di quanto lo sia ora, al degrado e ad episodi delinquenziali. 

Non vogliamo fare né battaglie di campanile né di rimessa contro l'avvento di strutture che comportano comunque investimenti e posti di lavoro, ma vorremmo che il commercio tradizionale di Castelfranco e di tutto il suo distretto fosse posto nelle condizioni di potere difendere per qualità e per tradizione la propria parte di mercato e rispondere, con la forza dei propri prodotti ed il valore aggiunto potenziale della propria collocazione nel centro storico, all'avvento anche di nuove strutture. Questo è il compito ed il dovere dell'Amministrazione ed è a questo compito e a questo impegno che noi richiamiamo l'Amministrazione stessa. Sindaco e Assessore al commercio devono aprire un confronto chiaro e di merito con i cittadini e le organizzazioni del commercio per chiarire la propria posizione e le proprie linee di azione"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Outlet a San Giovanni, mannaia sul commercio di Castelfranco"

ModenaToday è in caricamento