rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Politica Ciro Menotti / Via Vincenzo Borelli, 90

Parcheggio fantasma, ancora inagibile l'ex Mercato di via Borelli

A 15 mesi dal sisma, la Soprintendenza non ha ancora tolto i vincoli per la ristrutturazione delle tettoie dell'ex Mercato Ortofrutticolo, che resta chiuso alle auto. Ma il Comune paga lo stesso 120mila euro alla cooperativa che (non) lo gestisce

La scritta a led rossi lungo via Borelli recita “completo”, ma all'interno del parcheggio dell'ex Mercato ortofrutticolo non vi è neppure un'auto. E questo scenario si ripete da ormai oltre un anno, cioè da quel fatidico maggio del 2012, quando il sisma ha minato anche la stabilità delle colonne che sorreggono al copertura dello spazio che affaccia su viale Ciro Menotti, rendendolo inagibile. Ma in questi 15 mesi, nonostante interi centri storici stiano risorgendo nella Bassa, il parcheggio “La Civetta” è rimasto chiuso, sottraendo agli automobilisti 170 posti auto alle porte del centro storico.

Dopo che alcuni cittadini ed esponenti politici avevano sollevato il problema, già alla fine dello scorso anno, il Comune di Modena aveva fatto sapere che sarebbero stati necessari circa 70mila euro per opere di consolidamento della struttura. Ma a complicare la questione è stato l'intervento della Soprintendenza per i Beni Culturali, che ha posto vincoli alla ristrutturazione, dal momento che la tettoia dell'ex Mercato è considerata opera di valore architettonico sotto il profilo dell'archeologia industriale. Lo stesso sindaco Giorgio Pighi, sei mesi or sono, aveva sottolineato in prima persona la necessità di sollecitare la Soprintendenza. Ma tutto è ancora fermo.

Curioso però il fatto che anche per l'anno in corso, nonostante il parcheggio non sia mai entrato in funzione, il Consorzio di Solidarietà Sociale, che ha in gestione la struttura attraverso la coop Oltre il Blu, abbia ricevuto ugualmente la somma di 121mila euro per l'attività ordinaria. Cifra che è stata erogata anche per il 2014, con una determina del 17 dicembre scorso, e che comprende anche la gestione del bike sharing e dei depositi per biciclette, uniche attività rimaste attive in via Borelli. In quell'atto inoltre il Comune dà la sua disponibilità a prolungare il contratto di gestione come indennizzo per la chiusura imprevista e prolungata. 

Questo disservizio aveva suscitato molta disapprovazione tra i commercianti e i lavoratori della zona, che, come riportato dalla Gazzetta di Modena, avevano anche avviato la raccolta firme per una petizione. “La Civetta” ha infatti una funzione strategica per la sosta, soprattutto dopo il proliferare delle strisce blu e la conseguente riduzione dei posti auto nella fascia compresa tra viale Reiter e Ciro Menotti. Ma non solo. Il futuro dei quasi 200 posti auto entro le mura dell'ex Mercato risulta cruciale in vista della pedonalizazione di piazza Roma, laddove il bilancio degli spazi per la sosta segnerà una brusca svolta negativa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggio fantasma, ancora inagibile l'ex Mercato di via Borelli

ModenaToday è in caricamento