Politica Viale Alessandro Lamarmora

Cpr, il Pd interroga Salvini: “Decide lei o insieme a Regione e Comune?”

Il senatore Pd Patriarca ha depositato oggi una interrogazione al ministro dell’Interno sul tanto dibattuto tema dell'apertura del Centro rimpatri di via Lamarmora

Il senatore modenese del Pd Edoardo Patriarca, come aveva già annunciato, ha depositato oggi una interrogazione al ministro dell’Interno Matteo Salvini sulla ipotesi di apertura a Modena di un Centro permanente per i rimpatri, documento in cui ricorda le garanzie chieste dal territorio - nella persona del sindaco Muzzarelli - per rimettere in funzione la struttura di via Lamarmora. 

“Ho interrogato il ministro Salvini per avere finalmente chiarezza sulle questioni poste dalle istituzioni locali, dai sindacati di polizia, dalle associazioni e dalle forze politiche in vista della riapertura dell’ex Cie. Innanzitutto la domanda cruciale su cui chiediamo una risposta chiara è: l’apertura del Centro permanete per i rimpatri a Modena avverrà per decisione autonoma del Ministero dell’Interno o c’è la volontà di procedere in accordo con la Regione Emilia-Romagna e le istituzioni locali? Perché le garanzie che l’Amministrazione comunale, insieme al Partito democratico, ha chiesto sono almeno di tre ordini: personale aggiuntivo delle forze dell’ordine al servizio del Centro in modo da non sguarnire il presidio del territorio; criteri di gestione del centro trasparenti e rispetto della dignità delle persone trattenute in via temporanea e non permanente; possibilità di visite periodiche interne alla struttura da parte dei rappresentanti dell’ente locale".

La posizione del Pd è ben nota e le condizioni erano state poste allo stesso ministro Minniti sul finire della scorsa legislatura: "Di tutto questo sarebbe opportuno che si potesse discutere nel corso di un confronto diretto tra Governo e Amministrazione comunale e che gli impegni concordati venissero tradotti in un apposito protocollo che le parti saranno tenute a rispettare - aggiunge Patriarca - Non possiamo permettere che, in questa foga securitaria e con questi toni da campagna elettorale permanente, qualcuno pensi di riproporre a Modena tal quale l’esperienza, per molti versi fallimentare, del vecchio Cie”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cpr, il Pd interroga Salvini: “Decide lei o insieme a Regione e Comune?”

ModenaToday è in caricamento