Controllo di vicinato. I Comuni di Vignola, Guiglia e Zocca firmano un protocollo in Prefettura

 Nel pomeriggio di ieri in Prefettura, nel corso del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, il Prefetto Maria Patrizia Paba ha sottoscritto i Protocolli per il controllo di vicinato con i Sindaci dei Comuni di Vignola, Guiglia e Zocca. La sigla dei documenti si inserisce in un percorso di collaborazione fra la Prefettura, le Forze dell’Ordine e le Amministrazioni locali, attuato mediante strumenti pattizi di sicurezza urbana, nell’ottica di una razionale copertura del territorio e dell’efficace controllo dei luoghi “a rischio”, rafforzando, altresì, i legami di coesione sociale.

Nel corso della riunione è stato affrontato anche il tema della sicurezza degli Istituti scolastici, con particolar riferimento ai furti che si sono verificati. "In proposito, si è preso atto positivamente delle recenti operazioni di polizia volte a contrastare il fenomeno, che hanno consentito l’individuazione di un soggetto deferito all’Autorità Giudiziaria per numerosi furti e il recupero degli oggetti rubati", spiega una nota della Prefettura.

Si è preso inoltre atto dello stanziamento di 100.000 euro disposto dal Comune di Modena e ripartito tra gli Istituti scolastici d’intesa con la Direzione Scolastica provinciale per la realizzazione di impianti di sicurezza. Inoltre, nel quadro del vigente coordinamento dell’azione delle Forze di polizia e della Polizia municipale, sono state individuate ulteriori, mirate forme di collaborazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavoli pieni e cena regolare nei ristoranti aperti ieri sera contro il Dpcm

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • Coronavirus, percentuale di positivi in crescita. A Modena altro picco

  • Coronavirus, oggi dati in netto calo in Emilia-Romagna. A Modena 203 casi

  • Bozza Dpcm 15 gennaio in arrivo le nuove restizioni. Emilia-Romagna a rischio rosso

  • #ioapro, controlli e multe nei locali e nelle palestre. Sanzioni anche per i clienti

Torna su
ModenaToday è in caricamento