rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica

Dimmisioni Errani: Giunta spaesata, il Pd chiede la revoca

La segreteria nazionale del Partito Democratico conferma l'appoggio al Governatore e chiede di ritirare le dimissioni. Intanto vertice di Giunta: Simonetta Saliera svolgerà le funzioni di reggente fino al voto

"Invitiamo Vasco Errani a riconsiderare le sue dimissioni da presidente della regione Emilia Romagna. Proprio le parole con cui ha motivato la sua decisione dimostrano il suo senso dello Stato e delle Istituzioni. Tutto il Partito Democratico conferma la stima nei suoi confronti e nel lavoro svolto in questi anni al servizio dei cittadini e della regione". Così una nota della segreteria Nazionale del Partito Democratico dopo la condanna a un anno in appello e la conseguente dichiarazione di 'addio' del Governatore Errani.

Il primo impatto è sicuramente uno choc, prima per la condanna e poi per le dimissioni del governatore Vasco Errani. I consiglieri regionali, impegnati nei lavori in commissione, sono senza parole. L'assessore al Welfare, Teresa Marzocchi, lascia la Regione con gli occhi bassi e le orecchie incollate al cellulare. A rompere il silenzio è Massimo Mezzetti, assessore regionale alla Cultura: a margine dei lavori di commissione parla di "sentenza viziata". Parlando alla DIRE, Mezzetti esprime "Piena solidarietà al presidente. Sono convinto della sua assoluta innocenza, dimostrata tra l'altro dalla sentenza di assoluzione in primo grado che non lasciava margini di dubbio. Credo che la sentenza di oggi sia viziata da un precedente molto discutibile, quando il pm nell'arringa ha chiesto il massimo della pena 'per dare un segnale', un'espressione preoccupante e infelice".

Secondo Mezzetti, "i magistrati devono attenersi a giudizi in punta di diritto e non dettati dall'emotività o dai pregiudizi. Per questo sono convinto che alla fine Errani ne uscirà nel migliore dei modi e la scelta di oggi, dolorosa per tutti noi, lo renderà più libero nella sua azione difensiva"

Gli assessori della Regione sono corsi subito in viale Aldo Moro per una riunione straordinaria, alla notizia della condanna e poi delle dimissioni del governatore Vasco Errani. "Siamo arrivati adesso da un convegno a Reggio Emilia per vederci e parlare fra noi", si limita a dire l'assessore Patrizio Bianchi, accompagnato dai colleghi Paola Gazzolo e Tiberio Rabboni. Errani invece non sarebbe al momento in viale Aldo Moro. Con il governatore dimissionario sarebbe la vicepresidente Simonetta Saliera a reggere la Regione fino al voto.  (DIRE)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dimmisioni Errani: Giunta spaesata, il Pd chiede la revoca

ModenaToday è in caricamento