rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Politica San Faustino

Gioco d’azzardo, Bergamini (Pd) “Diseducativa la campagna dei Monopoli di Stato”

Il gruppo Pd in Consiglio provinciale ha presentato un ordine del giorno a sostegno del ritiro della campagna promozionale che i Monopoli di Stato rivolgono ai giovani: secondo i democratici, contiene messaggi gravi e diseducativi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

La febbre del gioco d’azzardo, in tempo di crisi, sembra accrescersi: in troppi ripongono le loro speranze in un domani migliore in uno dei tanti giochi, leciti o illeciti, che la quotidianità, reale o virtuale, ci propina a piene mani. Tra questi anche centinaia di migliaia di minorenni che, almeno teoricamente, non potrebbero giocare d’azzardo. Su questa situazione si innesta una campagna dei Monopoli di Stato rivolta proprio ai giovani il cui contenuto è stato giudicato quantomeno diseducativo da molte associazioni impegnate su questo fronte. Si tratta della campagna “Giovani e gioco” che contiene, di base, questo messaggio: giocare un po’, tutto sommato, bisogna. Uno dei test contenuto nel Dvd sostiene “Poco non fa male nemmeno il veleno!”. Prende le mosse da questa campagna dei Monopoli di Stato l’ordine del giorno presentato in Provincia dal gruppo Pd, prima firmataria Serena Bergamini. In esso si chiede all’amministrazione provinciale di farsi portavoce della richiesta inviata al presidente del Consiglio Mario Monti dalle molte associazioni impegnate nella lotta alla dipendenza dal gioco d’azzardo affinché venga ritirata la campagna in questione. Inoltre, si invita la Giunta a “promuovere e a realizzare progetti di ricerca ed intervento nell’ambito delle aree inerenti le dipendenze patologiche, tra cui il gioco d´azzardo, in stretto rapporto e coordinamento con le tante strutture accreditate e realtà associative che nella nostra Regione con capacità, professionalità e risultati oggettivi hanno dimostrato di sapere promuovere e diffondere  progetti di riflessione/prevenzione e percorsi di cura efficaci attraverso iniziative di promozione sociale e conquista di autodeterminazione nelle scelte individuali e collettive”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioco d’azzardo, Bergamini (Pd) “Diseducativa la campagna dei Monopoli di Stato”

ModenaToday è in caricamento