menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anche a Modena la petizione per concedere la cittadinanza onoraria a Mimmo Lucano

Il movimento nazionale sorto intorno al sindaco di Riace dopo il suo arresto arriva a Modena con una petizione già presentata in altri comuni italiani e sottoscritta a livello locale da 30 associazioni

Prosegue la raccolta firme rivolta a molti comuni italiani per chiedere il conferimento della cittadinanza onoraria a Domenico Lucano, il sindaco di Riace prima arrestato per il sospetto di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e poi allontanato dal suo comune. Intorno a Lucano si è radunato un movimento di opinione che lo ha assunto a modello per l'integrazione e la coesione sociale, prendendo spunto dalle politiche da lui attuate in terra calabrese.

A Modena sono 30 le associazioni che hanno sottoscritto la richiesta inoltrata al sindaco Gian Carlo Muzzarelli per consegnare a Lucano le chiavi della città. Si tratta di realtà per lo più afferenti al mondo cattolico ea quello dell'associazionismo di sinistra, che hanno attivato anche una petizione su change.org che attualmente ha raggiunto le mille sottoscrizioni. 

"Domenico Lucano e la comunità riacese sono impegnati ormai da vent’anni nell’accoglienza del prossimo e nella costruzione di una società sostenibile e solidale. In una parte d’Italia schiava della ‘ndrangheta, la costanza di Lucano nel costruire un’alternativa, quella che lui stesso definisce “Utopia della normalità”, è esempio invidiato nel mondo", si legge nella nota delle associazioni. "Strutturando una economia circolare che garantisce lavoro e dignità sociale, riallacciando una rete solidale tra tutti i cittadini e dando piena attuazione a ogni diritto inviolabile dell’uomo, costruendo e rinnovando quotidianamente una speranza e l’auspicio di rendere accessibile a ogni individuo il diritto alla felicità. Mentre nel mondo si costruivano muri, Riace dava una casa e una prospettiva a centinaia di esseri umani, divenendo fervida testimonianza del valore dell’accoglienza e della ricchezza di ogni incontro. Con somma modestia Lucano ha testimoniato che “Non si può restare indifferenti quando qualcuno chiede aiuto”.

"Per questo chiediamo al nostro Sindaco e al Consiglio Comunale di Modena di conferire a Domenico Lucano la cittadinanza onoraria, per gli incontestabili meriti e la dedizione testimoniati da venti anni di impegno nella costruzione di un paese più giusto ed umano, nella promozione della pace e solidarietà tra i popoli, nella quotidiana espressione di vera umanità. Nel suo operato rivediamo il coraggio e la tempra morale che i modenesi dimostrarono, con autentico sacrificio, per l'affermazione di un'Italia più giusta, e grazie ai quali oggi possiamo fregiarci della Medaglia d’Oro per la Resistenza", chiosano gli organizzatori dell'iniziativa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Contagio, solo 97 casi nel modenese. Corrono le guarigioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento