rotate-mobile
Politica Fossalta / Via Emilia Est

Bonifica dell'amianto dalla rotonda dismessa, si studia il piano

Sarà definito con Arpa e Provincia dalla Conferenza dei servizi dopo il periodo di Pasqua. L'area è attualmente in sicurezza e non ci sono rischi per ambiente e salute

Sarà convocata subito dopo il periodo pasquale la Conferenza dei servizi per la definizione del piano di bonifica dell’area privata di via Emilia Est a Modena dove si trova la rotatoria temporanea, oggi in disuso, realizzata in occasione della costruzione nel 2008 della rotatoria tra via Emilia e tangenziale cittadina. Lo annuncia il Comune di Modena ribadendo che l’area è attualmente in piena sicurezza e non ci sono rischi per l’ambiente e la salute: gli affioramenti di materiale segnalati da Arpa, precisano i tecnici, “sono stati messi in sicurezza da tempo”.

Per realizzare l’infrastruttura, infatti, venne utilizzato un fondo in ghiaia con ofiolite, roccia naturale con al suo interno fibre di amianto. Il materiale, acquistato dall’impresa appaltatrice da una cava parmense regolarmente autorizzata, è comunemente usato per realizzare fondi stradali e una volta posato non rappresenta alcun tipo di pericolo ma richiede attenzioni e procedure particolari nel caso di smantellamento per evitare l’emissione di polveri.

La Conferenza di servizi che verrà convocata dal Comune di Modena dovrà stabilire, insieme a Provincia e Arpa, le modalità della rimozione per la quale la ditta che ha la responsabilità dell’intervento ha tempo fino al novembre del 2015. I lavori di rimozione dell’infrastruttura non sono stati eseguiti prima perché su quell’area esistevano ipotesi di intervento che avrebbero evitato lo smantellamento garantendo comunque la massima sicurezza per l’ambiente e la salute.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonifica dell'amianto dalla rotonda dismessa, si studia il piano

ModenaToday è in caricamento