rotate-mobile
Mercoledì, 4 Ottobre 2023
Politica

"Gesto vigliacco", condanna unanime del mondo politico per le scritte contro Biagi

La politica modenese si esprime in modo unanime e compatto condannando le scritte apparse questa mattina sul muro della Facoltà di Economia Unimore, che hanno macchiato il giorno dedicato al ricordo si Marco Biagi, assassinato proprio il 19 marzo di ormai 16 anni fa. Scritte ingiuriose che infangano la memoria del giuslavorista, nma che trovano una risposta ferma delle istituzioni.

“Marco Biagi era un uomo libero che voleva dare risposte e tutele ai lavoratori. Le scritte comparse sui muri della facoltà di Economia offendono lui e la sua memoria e insieme tutta la città, libera e democratica”, ha detto il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli - “È stato un gesto violento e vigliacco e mi auguro che le indagini in corso trovino presto i responsabili”.

Al commento del sindaco di Modena si associa l’assessore al Lavoro Andrea Bosi che esprime il proprio disgusto per scritte che sono “indegne, vergognose e inaccettabili”. Anche il Pd fa eco al sindaco, con il segretario Fava: “Scritte indegne, non rispettose della memoria di uno studioso che, proprio a causa del suo lavoro, è stato preso di mira dal terrorismo.

Ben più duro il commento del neoeletto parlamentare di Forza Italia Enrico Aimi: “A Modena si muovevano i brigatisti che hanno spiato e controllato le mosse del Professor Biagi per poter compiere quell'omicidio vigliacco. A Modena, nella ricorrenza del 16esimo anno da quei tragici eventi, si muovono e si esprimono nuovamente gli eredi del terrorismo rosso infangando la memoria del giuslavorista. Modena si riconferma terra dove l'ideologia omicida che armò la mano dei brigatisti è ancora tragicamente viva. E chi la interpreta oggi rialza prepotentemente la testa. Questo è inaccettabile ed esige una risposta ferma ed esemplare da parte dello Stato. Alla famiglia di Marco Biagi deve andare in queste ore un abbraccio composto e commosso, per non dimenticare, nella speranza altresì che per coloro che sbagliano arrivi anche il tempo della redenzione".

Anche il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Paolo Cavicchioli, ha voluto commentare così l'accaduto: “Esprimo la mia solidarietà alla famiglia Biagi e a tutto l’Ateneo di Modena e Reggio Emilia per le scritte contro Marco Biagi apparse sui muri della Facoltà di Economia proprio nel giorno dell’anniversario della morte del giuslavorista per mano dei terroristi. E’ un gesto che offende non solo la famiglia e l’Università ma tutta la comunità, in particolare coloro che hanno avuto  modo di apprezzare l’opera di uno studioso di grande valore”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Gesto vigliacco", condanna unanime del mondo politico per le scritte contro Biagi

ModenaToday è in caricamento