Politica

Troppi incidenti sulle strade, il Prefetto striglia gli enti locali sulla manutenzione

Di Bari in prima persona richiama Comuni e Province ad una corretta manutenzione dei fondi stradali, mettendo in guardia sulle condizioni di molte arterie in vista dell'inverno. Repliche degli assessori: "Abbiamo investito milioni"

Lo scorso fine settimana ha rimarcato tragicamente l'attenzione sul problema delle strade dissestate della provincia e della città. Ben due giovani hanno perso la vita in prossimità di Fossoli, andandosi a sommare ad una triste lista di vittime della strada, che negli ultimi mesi ha riempito le cronache. La situazione critica ha convinto addirittura il Prefetto di Modena, Michele Di Bari, ad intervenire in prima persona, richiamando all'ordine gli enti locali preposti alla sicurezza delle arterie stradali. Contro l'incidentalità stradale “è necessario attuare, da parte degli enti preposti, tutte le iniziative idonee a ridurne gli effetti - scrive Di Bari in una nota – e la costante manutenzione delle strade appare di primaria importanza”. 

Il Prefetto ha richiesto alla Polizia stradale di “svolgere approfondite verifiche al fine di predisporre una mappa delle principali criticità delle strade del territorio” e in questa disamina sono stati individuati diversi tratti delle più importanti vie di comunicazione di Modena e provincia caratterizzati da “diffusi dissesti, dove sovente sono presenti buche, fessurazioni ed avvallamenti che determinano rischi per la sicurezza della circolazione”. Di Bari ha poi indirizzato agli enti proprietari dei tratti della viabilità che risultano deteriorati una nota con “la viva raccomandazione affinchè vengano elaborati, con ogni possibile sollecitudine, specifici programmi di intervento che portino a migliorare le condizioni di affidabilità e di sicurezza delle strade”.

Non si è fatta attendere la risposta degli assessori competenti di Provincia e Comune di Modena, che hanno elencato gli interventi realizzati e gli investimenti intrapresi. “Nel gestire la rete di oltre mille chilometri di strade provinciali, la nostra prima preoccupazione è la sicurezza stradale”, ha replicato l'Assessore provinciale alle Infrastrutture Egidio Pagani - la sollecitazione della prefettura è un utile contributo che condividiamo ma che non ci trova impreparati, dal momento che questa estate abbiamo messo in campo un investimento complessivo che supera i dieci milioni di euro”. Come poi era inevitabile, viene tirata per la giacca l'Anas, che, ad eslcusione della Sp 623 e di un tratto della Modena-Sassuolo, gestisce autonomamente tutte le altre arterie problematiche segnalate dalla Prefettura.

Sulla stessa lunghezza d'onda la replica dell'Assessore ai Lavori pubblici del Comune di Modena, Antonino Marino: “Nonostante le difficoltà economiche, il Comune ha mantenuto un impegno costante negli interventi di manutenzione stradale a garanzia della sicurezza dei cittadini. Sono in corso lavori di manutenzione stradale straordinaria in vista dei mesi invernali per un valore di 204 mila euro ed entro la fine del mese saranno aggiudicati due appalti per ulteriori interventi: uno da 580 mila euro per la manutenzione straordinaria di diverse strade dei territori delle circoscrizioni 1 e 2 e l'altro per circa mezzo milione di euro per una serie di altre strade nel territorio cittadino. É un investimento significativo - aggiunge Marino - che si aggiunge a quelli effettuati negli ultimi anni per un valore di quasi due milioni di euro”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppi incidenti sulle strade, il Prefetto striglia gli enti locali sulla manutenzione

ModenaToday è in caricamento