Uffici chiusi e orari ridottissimi, "L'Agenzia delle Entrate ostacola i professionisti e danneggia i cittadini"

Registro e Uffici catastali risultano difficilmente accessibili e questo danneggia il lavoro di diverse categorie professionali, che chiedeono un cambio di rotta

"In questo periodo in cui sono frenetiche le attività e le spinte per giungere ad un rapido, sicuro e graduale ritorno alla riapertura delle attività produttive, gli Uffici del Territorio della Agenzia delle Entrate sono i grandi assenti". Lo denuncia un gruppo di professionisti modenesi del settore immobiliare, i quali si trovano ogni giorno a dover fare i conti con la riduzione dei servizi e quindi la difficoltà di fornire risposte concrete ai propri clienti.

"I servizi legati al Registro sono stati parzialmente ripristinati con notevoli restrizioni in termini di orari e giorni di apertura, costringendo gli utenti a lunghe attese in fila. I servizi legati alle ispezioni ipotecarie (la Conservatoria dei Registri Immobiliari) saranno ripristinati gradualmente nei prossimi giorni, anch'essi sicuramente con notevoli restrizioni agli accessi. La riapertura degli Uffici Catastali non è neanche all'orizzonte", spiegano i professionisti.

"In molti casi gli Uffici Provinciali hanno a disposizione spazi di dimensioni più che sufficienti per per consentire l'accesso al pubblico con regolarità e la compresenza di diverse persone, nel rispetto delle normative sanitarie governative e regionali. Quindi le forti restrizioni all'accesso sono incomprensibili, e soprattutto in controtendenza rispetto alle indicazioni ed alle deroghe concesse al settore privato: più giorni di apertura ed orari più lunghi e flessibili - si legge nella nota, che prosegue - Anche la scelta della Agenzia di adottare il cosiddetto “lavoro agile” in back-office per motivi di prevenzione del contagio, togliendo quasi completamente il personale dagli uffici, è evidentemente stata fatta con assoluto disinteresse nei confronti delle pesanti conseguenze negative che questa scelta ha comportato nei confronti dei cittadini e dell'utenza professionale. Numerosi sono i servizi che non possono essere forniti dalla Agenzia in via telematica ma in presenza del personale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un danno che riguarda in modo diretto Notai, Geometri, Avvocati, Ingegneri, Architetti, Periti Industriali, Periti Agrari, Agrotecnici, Agenti immobiliari, nonchè tutti i loro collaboratori, e quindi di riflesso tutti i cittadini che a tali professionisti si affidano. "Non chiediamo finanziamenti, non chiediamo che tutto torni come prima perchè sarà impossibile, ma chiediamo che almeno lo Stato e le sue Amministrazioni non ci ostacolino danneggiandoci economicamente, facendoci perdere lavoro e clienti", chiosano i professionisti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion e autocisterna si scontrano e prendono fuoco, una vittima in Autosole

  • Accademia Militare, per la prima volta una donna è la più meritevole fra gli Allievi

  • Covid, 49 positivi a Modena. Deceduto un 66enne di Vignola

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Nominati gli ambasciatori 2020 della Confraternita del Gnocco d'Oro

  • Contagi, 81 nel modenese. Due decessi e due ingressi in Terapia Intensiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento