rotate-mobile
Politica

Lotta alla Mafia, attivati 12 progetti regionali nel Modenese

Grazie a un finanziamento regionale di oltre 237mila euro, nella provincia di Modena verranno avviate 12 iniziative per la promozione della lotta alle mafie e sicurezza urbana

Il nuovo anno porta i migliori propositi da subito: lotta alle mafie e sicurezza urbana con ben 12 progetti nel Modenese. Grazie ad un interessante finanziamento della Regione Emilia Romagna di un milione e 279mila euro, saranno varati un totale di 46 progetti su tutto il territorio regionale. Nella provincia di Modena sono stati finanziati 12 progetti con oltre 237mila euro. Qui sotto, i progetti nel dettaglio che verranno attuati sul nostro territorio.

CULTURA - “La Casa della legalità- Studio etnografico della comunità di Bomporto”: si analizzeranno i sistemi di penetrazione della mafia in questa piccola comunità al fine di aiutare il Comune nella resistenza ai fenomeni di illegalità. “Schermi in classe – Percorsi di legalità” – anno scolastico 2012 -2013” a Castelfranco Emilia. I docenti delle scuole medie saranno formati all’utilizzo delle più moderne tecnologie da sfruttare nella didattica e diffusione della cultura della legalità, grazie soprattutto ai meccanismo di condivisione che permettono confronti e ricerche sul tema in questione. “Territorio, scuola di legalità” a Modena. Tra i progetti più sperimentali, questo andrà ad intervenire concretamente nella realtà di uno specifico quartiere modenese dove purtroppo il prete è stato vittima di atti intimidatori. Saranno coinvolti in queste azioni anti-illegalità soprattutto i giovani.  

SICUREZZA - “Il portierato sociale tra integrazione e sicurezza: una valutazione”. Su due complessi residenziali in profondo degrado sarà ampliato il servizio di portierato sociale mentre alcuni appartamenti diventeranno locali a disposizione della polizia municipale. “Percorso natura sicura a Savignano sul Panaro”. Aree isolate verranno messe a posto e trasformate in punti di aggregazione per bambini. Progetto “Educativa di strada” a Castelfranco Emilia. Obiettivo: rispetto della strada e delle aree verdi. “Vivere in Libertà” a Vignola. Recupero di due aree del centro storico da un punto di vista sociale e ambientale. 

NON SOLO... - E ancora: “Ripensare la città: impatto degli interventi di ricostruzione post-terremoto sulla sicurezza e sul degrado urbano” a Mirandola; stimolare i giovani al teatro con “Teatro e comunità: i giovani guardano il teatro” a Modena – Associazione Teatro dei Venti; “Piccoli Mediatori Crescono” - Associazione Servizi per il Volontariato Modena che vuole miglioare le relazioni sociali nella scuola; “Sole e luna e le stelle comete” Cesav – Associazione Volontari del Centro di Solidarietà di Modena che si propone di affrontare problemi di insicurezza e stress, legati al mondo degli adolescenti e infine il progetto “Sicuri in casa propria” - Federconsumatori Provincia di Modena che fornirà attraverso un’informazione preventiva ai cittadini strumenti e conoscenze per non essere vittime di specifici reati come furti o truffe.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta alla Mafia, attivati 12 progetti regionali nel Modenese

ModenaToday è in caricamento