Biglietto giornaliero contro lo smog, sul bus per lasciare a casa l'auto

Il sindaco di Carpi scrive a Seta per proporre l'idea già applicata in altre città. Il principio è l'incentivazione del mezzo pubblico per far diminuire l'inquimanento dell'aria causato dalle automobili private

Proseguono le iniziative contro lo smog padano. In queste settimane il tema è stato al centro del dibattito pubblico, dopo l'innalzamento vertiginoso della concentrazioni di polveri sottili nell'aria. Blocchi del traffico, domeniche ecologiche, targhe alterne e affini sono stati i provvedimenti varati dalle diverse amministrazioni per arginare il fenomeno. Risultati? Pressochè nulli, come è sempre accaduto. Soltanto la pioggia (o la neve in alcuni casi) è riuscita a pulire l'aria emiliano-romagnola.

Tra le suggestioni e gli accorgimenti proposti vi è anche quello formulato dal comune di Carpi. Il sindaco Alberto Bellelli, infatti, ha scritto una lettera al SETA, l'azienda di trasporti pubblici, chiedendo l'introduzione del “biglietto giornaliero”. 

Si tratta della possibilità di acquistare a prezzo ridotto un ticket con cui muoversi sugli autobus – ma potrebbero essere proposte anche tratte extraurbane – per l'intero giorno: un chiaro messaggio per rinunciare all'automobile personale, scegliendo invece i mezzi pubblici.

A Milano, ad esempio, i cittadini hanno potuto viaggiare con un solo biglietto ordinario da 1,50 euro (o tariffa extraurbana) a bordo di bus, tram, metrò e tratta urbana del passante ferroviario. L’incentivo, attivato nelle due settimane conclusive dell'anno, ha riscosso molto successo tra i milanesi con un incremento di circa il 10% degli utenti del trasporto pubblico. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nelle scorse settimane l'azienda emiliana ha offerto un altro incentivo a chi è stato colpito dal blocco regionale dei diesel Euro 3. Questa nuova proposta potrebbe essere particolarmente interessante, seppur certamente non risolutiva. Ora la palla passa a SETA. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Modena usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 luoghi in Appennino Modenese che non puoi non vedere

  • Via Emilia, giovane accoltellato in pieno centro storico

  • Venerdì sera, ritorna la movida. Multati sei locali del centro storico

  • Tragedia accanto allo scalo merci, muore schiacciato dalla propria auto

  • Contagio. In provincia 11 casi, di cui 6 asintomatici del focolaio di Carpi

  • Perde il controllo della moto, 21enne muore sulla Nuova Estense

Torna su
ModenaToday è in caricamento