Mercati e iniziative, Sassuolo studia il rilancio del centro storico

L'Assessore Malagoli interviene a conclusione degli incontri con commercianti ed ambulanti

"Una rivisitazione a 360 gradi del centro storico e del commercio, sia in sede fissa che ambulante, per poter rimettere Sassuolo al centro del panorama commerciale pedemontano e provinciale". Questo l'intento della nuova Amministrazione dopo che si sono conclusi in questi giorni gli incontri tral'Assessore al Commercio e Centro Storico sassolese Massimo Malagoli e i rappresentanti delle Associazioni di Categoria del commercio e del commercio ambulante, oltre che il Comitato Commercianti del Centro Storico.

"Incontri più che positivi - ha sottolineato l'Assessore - in cui è emersa l'idea comune e condivisa di come sia necessario riportare la nostra città al ruolo che le spetta nel panorama provinciale. Abbiamo incontrato ed ascoltato le esigenze di tutti, perché tutti sono attori protagonisti del tessuto economico cittadino, illustrando loro progetti che abbiamo in mente di mettere in campo nel più breve tempo possibile e che partono da eventi nuovi e sempre più dedicati al commercio, ma anche da una riqualificazione anche in chiave turistica del centro, con idee relative all'arredo urbano ed un piano per agganciare ancora di più il centro allo sport, al Sassuolo calcio in particolare visto che quest'anno la serie A Femminile si giocherà al Ricci, al pari del campionato Primavera".

"Abbiamo anche detto dei no - prosegue l'Assessore Malagoli -  come nel caso dell'ipotesi di ampliare il mercato ambulante anche al pomeriggio nelle domeniche di Fiere d'Ottobre, per dare spazio ai concerti ed alle associazioni che utilizzano le Fiere come vetrina; ma abbiamo condiviso strategie importanti che partono dalla nostra idea di città e di centro storico e vanno a coinvolgere, necessariamente, il commercio ed il turismo; toccando anche il Natale che dovrà coinvolgere tutto il centro e tutto il mese di Dicembre".

"Per quanto riguarda il mercato settimanale, ad esempio, abbiamo condiviso l'idea di una rivisitazione del regolamento che, da un lato aumenti il valore della merce in vendita vietando, ad esempio, i banchi con i vestiti usati; dall'altro riorganizzera fisicamente gli spazi, ottimizzandoli anche attraverso una suddivisione merceologica più armonica: dove si troveranno i vestiti non ci saranno alimentari e viceversa. Per quanto riguarda il commercio ambulante, poi, abbiamo in mente un programma promozionale che possa creare un vero e proprio brand da spendere in provincia e non solo".

"Abbiamo grandi progetti - conclude Malagoli - che sono certo con l'aiuto di tutti gli attori in campo potranno ridisegnare completamente il centro cittadino".
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • IQOS e sigarette elettroniche, presentato a Modena il primo studio sulla salute umana

  • Ritrovato il 16enne scomparso da Finale Emilia, sta bene

  • Mirandola, in manette il datore di lavoro del 39enne violentato: "Vittima totalmente succube"

  • Muore sulla panchina del parco delle Rimembranze, inutili i soccorsi

  • Benefici delle piante grasse: 5 motivi per cui averle favorisce la salute

  • Cadavere accanto all'auto ribaltata nel bosco, sarebbe la barista scomparsa

Torna su
ModenaToday è in caricamento