rotate-mobile
Politica

Imu agricola, caos totale sui pagamenti e furia degli agricoltori

Sale la protesta degli agricoltori sulla tassa da applicare ai terreni montani. Confragricoltura: "Non siamo il bancomat dello Stato". Norme poco chiare dopo i ripensamenti del Governo

"Basta trattare l'agricoltura come il bancomat dello Stato", tuona Confagricoltura Modena contro l'Imu nei terreni montani. La decisione del governo del 28 novembre scorso in merito ai criteri per il pagamento dell'Imu nelle zone svantaggiate "ha creato grande confusione in vista delle scadenze dei pagamenti", conferma l'associazione modenese. 

Sottolinea la presidente di Confagricoltura Modena, Eugenia Bergamaschi: "Ci troviamo nel caos più totale. Non sappiamo chi, cosa e quando pagare, manca chiarezza e come sempre si arriva all'ultimo. Continuiamo a ritenere complesso ed ingiusto il criterio stabilito dal governo di classificare i terreni in base all'altitudine del municipio, ed ora - ricorda Bergamaschi in una nota - il ricorso respinto dal Tar ci crea grosse difficoltà, mentre da Roma non arrivano risposte".

La presidente di Confagricoltura Modena, allora, attacca: "Non si può continuare a fare impresa in un sistema come quello italiano, in cui mancano regole chiare e ogni giorno ci troviamo di fronte a nuovi ostacoli". E quindi, "la politica deve smetterla di trattarci come il bancomat di Stato e cominciare a mantenere le promesse, sostenendo davvero - conclude Bergamaschi - il settore primario con politiche agricole serie ed efficaci". (DIRE)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imu agricola, caos totale sui pagamenti e furia degli agricoltori

ModenaToday è in caricamento