rotate-mobile
Politica

Dimissioni Maletti, in Consiglio reagisce: “Qui per spirito di servizio”

Il Consiglio Provinciale prepara un documento dopo le dimissioni di Francesca Maletti (Pd), in cui sottolinea: “Impegnati a garantire i servizi in una fase difficile"

“Il Consiglio provinciale sta svolgendo un'importante attività a titolo completamente gratuito in un momento particolarmente complesso e difficile per l'ente Provincia. Sindaci e amministratori locali stanno sostenendo il peso del lavoro di ricostruzione di un  nuovo assetto di governo del territorio con senso del dovere e spirito di servizio nel totale interesse dei cittadini”. E' quanto emerge da un documento, approvato dal Consiglio provinciale lunedì 11 gennaio, presentato da Stefano Reggianini, a proposito della discussione sul ruolo del Consiglio provinciale scaturita dalle dimissioni del consigliere Francesca Maletti.

Un fatto abbastanza irrituale, che sottolinea come il Partitio Democratico sia stato segnato dalla mossa politica della Maletti, che ha lasciato in malcelata polemica con le scelte “dirigiste” dell'Amministrazione Muzzarelli.
 
Durante il dibattito Gian Carlo Muzzarelli, presidente della Provincia di Modena  dopo aver espresso “rammarico per le dimissioni” ha sottolineato che “i consiglieri provinciali sia di maggioranza che di opposizione hanno sempre lavorato con spirito di servizio per accompagnare la Provincia attraverso un fase difficile di transizione, applicando leggi nazionali e contribuendo a costruire quelle regionali di riordino al fine di garantire la continuità dei servizi sul territorio”, mentre i consiglieri Germano Caroli (Uniamoci) e Ugo Liberi (Forza Italia) hanno motivato il voto di astensione sul documento sostenendo che “le dimissioni sono scaturite anche da questioni non direttamente legate all'impegno in Consiglio provinciale”.

Dal Consiglio è arrivata dunque una non troppo velata strigliata all'ex consigliera Maletti, come a voler sottolineare la mancanza di disponibilità al sacrificio della referente dell'area cattolica modenese. In base ai risultati delle elezioni, il primo dei non eletti della lista "Insieme per una nuova provincia"  è Roberto Solomita, sindaco di Soliera.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dimissioni Maletti, in Consiglio reagisce: “Qui per spirito di servizio”

ModenaToday è in caricamento