rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Politica

Muzzarelli vuole una Modena capitale, ma Ferrara propone la provincia estense

Ferrara spolvera l'aquila d'argento del ducato e propone la Provincia Estense con Modena. Muzzarelli si dice pronto ad una grande provincia, ma parlando dei capoluoghi emiliani, vuole fare di Modena il centro nevralgico

Modena ambisce a diventare una capitale e il sindaco, nonché presidente di Provincia, Gian Carlo Muzzarelli sembra sognare i fasti del ducato. Infatti, nella nostra città si stanno facendo prove di matrimonio, il punto è che se da una parte il presidente di Provincia è intenzionato a creare una provincia più grande, dall'altra non sono ancora chiare le città a cui chiedere la mano.

FERRARA? REGGIO? BOLOGNA? PARMA? TUTTI? NESSUNO?  Queste sono le domande che gli amministratori locali si pongono da ormai 4 anni a questa parte, tanto che sono state superate da alcuni sindacati che per ridurre le spese hanno già confermato l'unione provinciale con i reggiani. Lo aveva già detto Pighi, che sembrava aver torvato un accordo con il presidente della Provincia di Modena Sabattini, ma non si è fatto nulla. Tanto che lo stesso Muzzarelli aveva dichiarato a fine 2014: "Possibile unione oltre Secchia"

FERRARA E' PRONTA A FORMARE L'AREA ESTENSE. In questo puzzle di promesse, rinunce e di nuovo promesse, ecco che ieri il sindaco di Ferrara, Tiziano Tagliani, propone un' "Area Estense", e per poco non mostra i sigilli del ducato e l'aquila d'argento degli Este. Ferrara vuole riconquistare Modena, oppure sarà Modena ad imporsi? La semplificazione amministrativa è ormai una battaglia campanilistica, anche perché se mai ci fosse una grande provincia la battaglia si sposterebbe sul nome e sulla sede del capoluogo. 

I PRO E I CONTRO, TRA UNIVERSITA', TRASPORTI E TURISMO. Reggio Emilia e Modena sono già unite come università e come sindacati, ma mancherebbe un sistema di trasporti comune, cosa che invece già succede a Parma e Piacenza, mentre Ferrara porterebbe la provincia ad affacciarsi sul mare, con possibilità di agire sul turismo. Una questione ancora aperta, che non si risolverà in pochi mesi, o forse mai, ma alla fine è necessario sapere se questa unione permetterà tagli consistenti ai costi e una maggiore efficienza del territorio, o sarà solo un battibecco senza fine. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muzzarelli vuole una Modena capitale, ma Ferrara propone la provincia estense

ModenaToday è in caricamento