Politica

Radiografie inviate su Whatsapp ai dirigenti Ausl, il caso finisce in Regione

La consigliera M5S Giulia Gibertoni chiede alla giunta regionale di richiamare le Aziende sanitarie, specie quella di Modena, dopo la segnalazione arrivata da Carpi

Richiamare le Ausl, in particolare quella di Modena, affinché siano evitate pratiche scorrette per la trasmissione delle immagini radiografiche, come l'invio via Whatsapp delle immagini delle radiografie dei pazienti. A interrogare la giunta regionale su questo tema è la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Giulia Gibertoni. "Da segnalazioni ricevute da Carpi - sottolinea la consigliera- emerge come ci siano richieste da parte di dirigenti delle Ausl al personale sanitario del Servizio emergenza-urgenza, in particolare durante la reperibilità notturna, di inviare via Whatsapp le immagini delle radiografie dei pazienti".

Una pratica, evidenzia l'esponente del M5S che "il personale dell’emergenza di solito si rifiuta di eseguire per i rischi che tale procedura comporta, descrivendo telefonicamente la radiografia e solo in casi estremi adempiendo a tale richiesta, in quanto alle radiografie verrebbe a mancare il referto dello specialista radiologo". Una pratica, questa, che "dalla segnalazione ricevuta sembrerebbe conosciuta e validata dalla dirigenza dell’Ausl di Modena", sottolinea Gibertoni.

Per questo la consigliera M5s domanda all'esecutivo regionale "se non ritenga opportuno richiamare le Ausl, in particolare quella di Modena, affinché siano evitate pratiche scorrette quali la trasmissione delle immagini radiografiche dai servizi di emergenza urgenza tramite dispositivi che non siano conformi alla normativa e che non diano la certezza della qualità dell’immagine; se non ritenga necessario e indispensabile che il tecnico radiologo esegua le indagini radiologiche su indicazioni dello specialista medico radiologo una volta che questi abbia valutato e confermato l’opportunità di radioesposizione sulla base della richiesta del clinico; infine, se non ritenga opportuno dotare i Servizi di emergenza-urgenza di dispositivi di telerefertazione di ultima generazione che permettano la produzione e trasmissione di immagini radiografiche di qualità e in totale sicurezza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Radiografie inviate su Whatsapp ai dirigenti Ausl, il caso finisce in Regione

ModenaToday è in caricamento